video inchiesta vino veneto

Il video prodotto dagli alunni di una scuola veneta in cui si denunciavano le criticità della viticoltura intensiva è stato rimosso da YouTube a causa delle continue segnalazioni

Un video di denuncia sulle criticità della viticoltura intensiva nel Veneto è stato prima sospeso poi rimossa da YouTube. Il motivo? Le tantissime segnalazioni ricevute.

Il video è stato realizzato dagli studenti e le studentesse di una 4° superiore dell’Istituto tecnico Dal Cero di San Bonifacio. Evidentemente ha dato fastidio a qualcuno.

Ma le strade di internet sono infinite e quindi il video è ora disponibile su Vimeo dopo essere sparito da YouTube (qualche giorno fa, però, è ricomparso anche lì).

Apocalypse Wine, il video sulla viticoltura intensiva

Il titolo della video inchiesta della scuola veneta è Apocalypse Wine. L’idea di realizzarlo viene al professore di lettere Simone Gianesini che propone alla sua classe di partecipare al bando indetto da Regione Veneto, Unione delle pro loco del Veneto e dall’Ufficio scolastico regionale, dal titolo “Tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale Veneto”.

“Il bando chiedeva in sostanza un lavoro celebrativo – racconta il docente – ma la nostra Costituzione tutela la biodiversità. Non abbiamo partecipato per vincere ma per fare emergere delle criticità che sono sotto gli occhi di tutti”.

Il video, una volta caricato su YouTube qualche settimana fa, ha iniziato a macinare condivisioni e visualizzazioni. Circa un migliaio al giorno. Così si è pensato di attivare una “campagna” di segnalazioni che in un primo momento ha convinto YouTube a eliminare il video dalla sua piattaforma.

 

Articolo precedenteIn Veneto un luna park senza elettricità, è costruito riciclando il ferro
Articolo successivoCollettivo contro il WWF: “Ha sdoganato il Jova Beach Party, che di green non ha niente”