Italpress

Verona e Torino finisce 1-1, granata più vicini alla salvezza

Condividi

VERONA (ITALPRESS) – Finisce 1-1 al Bentegodi tra Verona e Torino. Gara bella ed esaltante che avvicina i granata alla salvezza e che lascia un pò di amaro in bocca alla squadra di Juric, poco concreta in zona d’attacco. L’inizio del Verona è arrembante e gli scaligeri, già al 7′, trovano la prima occasione da rete. Cross di Zaccagni al centro dell’area granata per la testa di Salcedo; il pallone è diretto verso la rete ma Sirigu è attento e si salva d’istinto. Il Torino assorbe bene la verve offensiva dei padroni di casa che, al 23′, rischiano però di capitolare: conclusione di Ansaldi e risposta di Pandur, aiutato da Ilic, che intercetta il pallone e salva il risultato. Nonostante il caldo, la gara è viva e, al 39′, i padroni di casa tornano a farsi vivi in fase d’attacco. Destro potente di Zaccagni e risposta del solito Sirigu: sulla respinta il pallone torna sui piedi di Barak che, senza pensarci, calcia in porta col sinistro ma Belotti si oppone col corpo. La seconda frazione di gara si apre ancora con i padroni di casa protagonista zona offensiva. Infatti, tra il 46′ e il 51′, gli scaligeri provano a far male al Toro, prima con Zaccagni e poi con Salcedo ma senza esito. Dalla panchina, Juric chiede ai suoi più coraggio e, al 69′, Kalinic serve in area Lasagna che col sinistro a giro chiama in causa nuovamente l’attento Sirigu. Il Torino non si lascia intimorire e passa all’85’: azione continuata granata e cross dalla sinistra di Ansaldi per Vojvoda. Il nazionale kosovaro anticipa tutti e con un colpo di testa preciso segna la rete del vantaggio. La gara sembra finita ma il Verona non demorde e, all’88’, il neo entrato Dimarco ci prova dalla distanza e con un sinistro perfetto segna la rete dell’1-1, che salva il Verona dalla sconfitta.
(ITALPRESS).

(Visited 8 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago