Venezia, dai danni causati dalle grandi navi ad una soluzione decisamente sostenibile. Le bellezze della città lagunare potranno essere ammirate grazie ad eco-battelli gestiti da Venetiana.

I tour a Venezia diventano più sostenibili. In una città ormai contraddistinta dai danni causati anche dalle grandi navi in Laguna, arrivano gli eco-battelli per crociere decisamente meno inquinanti e in grado di ridurre il moto ondoso che mina la stabilità delle fondamenta. Da oggi partono infatti le crociere di Venetiana, che rivoluzionano l’idea del tour ‘hop on, hop off’ grazie a nuovi scafi brevettati anche grazie alla collaborazione del gruppo Autoguidovie, Hotel Senato Milano, Dolomitibus e Veneziana Motoscafi.

Grandi navi, Venezia rischia di finire nella lista nera dell’Unesco

Gli eco-battelli di ultima generazione presentano ampie vetrate e spazi all’aperto e rispettano l’ambiente fragile in cui navigano. Lo scopo è proprio quello di creare un servizio turistico che sia un’esperienza a tutto tondo alla scoperta di Venezia e della sua laguna, interagendo con il tessuto locale nel rispetto dell’ambiente.

Ad accompagnare il viaggio, tramite App dedicata, quattro audioguide con sette percorsi diversi con oltre 120 punti di interesse. La prima, da ascoltare a bordo, segue il percorso della crociera e racconta Venezia attraverso i luoghi e i monumenti di passaggio. Altre tre guide, una realizzata dallo scrittore e performer Alberto Toso Fei, propongono itinerari ricchi di storia e curiosità da scegliere quando si scende dal battello. La quarta audioguida, per i bambini, porta la firma dell’illustratore Nicola Padovani, e si concretizza in una caccia al tesoro per aiutare il leone alato di San Marco, simbolo della Serenissima, a ritrovare il suo inseparabile libro dorato.

Ci siamo proposti di creare un servizio turistico che non sia solo un trasporto, ma un’esperienza a tutto tondo di Venezia e della sua Laguna, in grado di ispirare i visitatori a interagire con il tessuto locale” – spiega l’azienda – “Crediamo nella sostenibilità, che si costruisce con il rispetto dell’ambiente e con l’impegno quotidiano nel lavoro, per offrire ai nostri passeggeri un valore autentico che arricchisce la città e chi la visita“.

Articolo precedenteDalle aziende dell’acqua 11 mld contro i cambiamenti climatici – Tg Ambiente
Articolo successivoCop26, Cingolani “Tutti devono contribuire alla decarbonizzazione”