Italpress

Venezia, definite le giurie internazionali della 78^ Mostra del Cinema

Condividi

VENEZIA (ITALPRESS) – Sono state definite le Giurie internazionali del Concorso Venezia 78, di Orizzonti e Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” della 78^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1-11 settembre 2021) della Biennale di Venezia, diretta da Alberto Barbera. Il presidente della Giuria del Concorso di Venezia 78 è Bong Joon-ho – presidente (Corea del Sud), regista e sceneggiatore premio Oscar, è una delle voci più originali del cinema contemporaneo. Gli altri giurati del Concorso di Venezia 78 sono Saverio Costanzo (Italia), regista e sceneggiatore; Virginie Efira (Belgio/Francia), attrice; Cynthia Erivo (Gran Bretagna), attrice teatrale e cinematografica, cantante e compositrice; Sarah Gadon (Canada), attrice e produttrice; Alexander Nanau (Romania), regista; Chloè Zhao (Cina) regista, sceneggiatrice, montatrice e produttrice. Il presidente della Giuria internazionale della sezione Orizzonti è Jasmila Žbanic (Bosnia ed Erzegovina), regista e sceneggiatrice. Gli altri giurati sono Mona Fastvold (Norvegia), regista e sceneggiatrice; Shahram Mokri (Iran), regista, sceneggiatore e critico cinematografico; Josh Siegel (USA), curatore della sezione cinematografica del MoMA di New York; Nadia Terranova (Italia), scrittrice autrice di numerosi romanzi e libri per ragazzi. Il presidente della Giuria internazionale del Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”- Leone del Futuro, è Uberto Pasolini (Italia), regista, sceneggiatore e produttore. Gli altri giurati sono Martin Schweighofer (Austria), critico cinematografico, docente e direttore di festival; Amalia Ulman (Argentina), artista e regista.
(ITALPRESS).

(Visited 21 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago