Italpress

Valentini “Sui vaccini l’Italia si gioca il tutto per tutto”

Condividi

ROMA (ITALPRESS) – “Alcuni hanno definito questo il governo dei migliori ma sicuramente è il governo delle migliori intenzioni, siamo tutti chiamati a collaborare. La fase in cui ci eravamo trovati quando il Presidente della Repubblica ha chiamato Draghi a dare una mano, è un pò come quando si gioca a briscola e tu hai l’asso e sei costretto a giocarlo subito”. Lo ha detto Valentino Valentini, vice capogruppo alla Camera di Forza Italia, intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’Agenzia Italpress.
“Ecco perchè il presidente Berlusconi e Forza Italia hanno detto che dovevamo assolutamente contribuire e non potevamo perderci questa partita. Nessuno può contestare la reputazione di Draghi. Sui vaccini l’Italia si gioca il tutto per tutto. Io auspico che i numeri che ci ha presentato possano essere rispettati e questo costituirà per tutti noi la speranza”, ha aggiunto. Parlando della risposta europea alla pandemia ha ricordato come “all’inizio ognuno andasse per conto suo, poi a due passi dal burrone in due settimane è successo quello che non è accaduto in dieci anni, debito comune europeo, Recovery Fund e un piano sul futuro dell’Ue. Quando è arrivata la questione dei vaccini – ha proseguito – c’è stata una impostazione corretta, ma l’Europa non ha nè competenze e nè esperienze e ora non abbiamo la garanzia delle quantità”.
Sul nuovo decreto contenente le misure anti-Covid varato ieri dal Cdm, Valentini ha infine sottolineato che “ridurre la questione ad aperturisti e rigoristi è un errore. Il Paese è in ginocchio, auspico che questo ulteriore periodo di sacrificio serva. Noi siamo riusciti ad ottenere che tra due o tre settimane si possa vedere auspicabilmente un risultato e sulla base di quello” allentare le misure. “Macron ieri ha chiuso la Francia per tre settimane, la variante inglese è tremenda”, ha ricordato il parlamentare.
(ITALPRESS).

(Visited 5 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago