Attualità

USA, il governo apre all’estrazione di gas e petrolio in una riserva protetta dell’Alaska

Condividi

L’amministrazione Trump ha presentato i suoi piani per aprire la National Petroleum Reserver in Alaska all’estrazione di gas e petrolio, rimuovendo una protezione esistente da anni.

Il Bureau of Land Management ha annunciato giovedì che 18.6 milioni di acri della National Petroleum Reserver (NPR-A) saranno aperti all’estrazione di gas e petrolio. Secondo i dati del Dipartimento degli Interni si tratta di circa l’82% della riserva. “Il presidente Trump ha promesso di espandere l’accesso al grande potenziale energetico della nostra nazione” ha commentato il Segretario degli Interni David Bernhardt.

Alaska, una perdita di petrolio ha colpito il fiume di un villaggio di nativi

La bozza sul piano del governo, pubblicata a novembre, prevede di aprire 18.3 milioni di acri; tra le ipotesi anche quella di aprire un area minore, e quella di mantenere attiva solamente la licenza per gli 11.8 milioni già concessa. La NPR-A si trova nella località remota di North Slope, in Alaska, ed è separata dall’Arctic National Wildlife Refuge, un’altra area che Trump ha deciso di aprire alle operazioni petrolifere e alla creazione di infrastrutture per supportare le operazioni. Secondo i dati la NPR-A potrebbe produrre 8.7 miliardi di barili di petrolio e triliardi di metri cubici di gas. L’area è casa di due branchi di renne, grizzly, lupi, oltre a decine di migliaia di oche che raggiungono l’area durante l’anno.

Alaska, 10mila orsi bruni in pericolo a causa della miniera voluta da Trump

L’ agenzia è a conoscenza del fatto che lo sviluppo delle aree portare ad un maggior numero di emissioni: secondo la bozza le emissioni prodotte sarebbero di quattro volte maggiori rispetto alla possibilità di non aprire nessun impianto. Non è ancora noto dai piani come verrà gestita l’area del lago. Earthjustice, che ha denunciato più volte l’amministrazione Trump, ha spiegato che il piano “annulla tutte le opzioni di salvaguardia messe in atto per proteggere l’ecosistema, le persone e le culture che lo hanno sostenuto per anni. Il tutto per espandere le operazioni di trivellazioni di gas e petrolio”.

Stati Uniti, via libera di Trump all’uso di dolci per stanare e uccidere i cuccioli di orso

Il Center for Biological Diversity ha definite il piano “un disastro”: “l pozzi di gas e petrolio nell’Artide occidentale causeranno danni immensi alla fauna, già minacciata dalla crisi climatica” ha commentato Kristen Monsell, legale del gruppo.

(Visited 59 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago