usa joe biden legge clima salute tasse

Una grande vittoria per il presidente, che commenta così: “Un passo storico”.

Stati Uniti, la rivincita di Joe Biden. Il presidente Usa, non senza notevoli difficoltà, è riuscito a far passare ed ha firmato una legge storica, che regola in modo più incisivo le politiche climatiche, quelle fiscali e quelle sulla salute pubblica. Il piano prevede, nel complesso, investimenti per 700 miliardi di dollari (quasi 690 miliardi di euro) nella lotta al cambiamento climatico e nella riduzione dei costi della sanità, oltre ad una maggior tassazione dei più ricchi.

Usa, la legge voluta da Joe Biden

La versione finale della legge resta decisamente più ‘annacquata’ rispetto al disegno presentato dai democratici, che volevano far approvare un pacchetto di misure da finanziare con ben tre bilioni di dollari. Ma intanto, per il presidente statunitense si tratta di una vittoria importante, anche in vista delle elezioni di medio termine che a novembre sanciranno se Biden avrà ancora il controllo del Congresso per i prossimi due anni.

Usa, la legge sul clima

Come spiega anche la BBC, la legge prevede un pacchetto di investimenti da 375 miliardi di dollari (370 miliardi di euro) per combattere il cambiamento climatico. Mai, sul clima, un Governo degli Stati Uniti aveva investito così tanto. Gli esperti del Climate Action Tracker hanno spiegato: “La legge non ridurrà di tanto il riscaldamento globale, ma nemmeno lo farà in modo trascurabile e insignificante”. Gli obiettivi sono di ridurre le emissioni negli Usa del 44% al 2030, contro il 35% previsto inizialmente.

Usa, il piano per le emissioni

La legge non impone esplicitamente alle aziende di ridurre le proprie emissioni, ma prevede incentivi fiscali per chi investe nelle energie rinnovabili e anche bonus ai cittadini per l’acquisto di auto elettriche, di impianti rinnovabili e per l’efficientamento energetico delle case.

Usa, la legge sulla salute

La legge voluta dai democratici e firmata da Biden prevede anche alcune novità in campo sanitario. Con il programma Medicare, il Governo si riserverà di calmierare il prezzo di alcuni medicinali per tutti gli over 65. Secondo il Congressional Budget Office (organismo indipendente), questa misura potrebbe far risparmiare centinaia di miliardi di dollari nel prossimo decennio.

Usa, la polemica sulla legge

La firma di questa legge è un momento storico, un passo in avanti verso il Paese reale” – ha spiegato ieri Joe Biden – “Tutti i repubblicani nel Congresso hanno votato contro“.
Non si è fatta attendere la replica di Mitch McConnell, leader repubblicano al Senato: “Questa legge farà aumentare le tasse e le bollette“.

Usa, il rebus inflazione

Nonostante il nome, la legge sulla riduzione dell’inflazione semplicemente non avrà impatti significativi sull’inflazione. Lo sostengono molti degli esperti economici, tra cui alcuni ricercatori dell’Università della Pennsylvania.

Usa, la legge sulla pressione fiscale

Per quanto riguarda le tasse, la legge prevede un minimo del 15% per tutte le aziende e nessun aumento per chi guadagna meno di 400mila dollari all’anno. Gli unici aumenti, quindi, riguarderanno solo i cosiddetti ‘super ricchi’. Ma è davvero così? Secondo il Congressional Budget Office, una commissione parlamentare che si occupa di bilancio, gli statunitensi che guadagnano meno di 400mila dollari all’anno pagheranno comunque una cifra maggiore di tasse, per un totale di 20 miliardi di dollari in più all’anno.

Gli effetti della legge sul clima

Le novità sulla politica climatica degli Stati Uniti sono state accolte generalmente con favore. La BBC riporta la reazione di Brett Reinford, agricoltore e allevatore 36enne della Pennsylvania. “Spero che questo possa aiutare la mia fattoria a ridurre le emissioni di metano. Se abbiamo l’appoggio del Governo, questi piani diventano molto più sensati dal punto di vista economico“, ha spiegato l’uomo. C’è però un aspetto da considerare: nonostante gli investimenti senza precedenti, la stragrande maggioranza degli effetti della legge non avrà effetto prima dei prossimi due-tre anni.

Articolo precedenteUna ricetta per salvare il mare dal granchio blu, l’iniziativa della Ong Oceanus. Il video
Articolo successivoAuto e inquinamento, una startup potrebbe risolvere il problema della polvere degli pneumatici