AttualitàCulturaEventiGood NewsRiciclo e RiusoScienza e Tecnologia

UNcracked, al Fuorisalone di Milano le bottiglie di plastica vengono riciclate per diventare un’opera di design

Condividi

Si chiama UNcracked ed è una delle installazioni artistiche presenti al Fuorisalone di Milano. Segni particolari: per la sua realizzazione sono state utilizzate bottiglie di plastica riciclate.

Il riciclo al servizio del design: al Fuorisalone di Milano, fino al 19 settembre, sarà possibile ammirare UNcracked, un’installazione artistica realizzata con plastica riciclata, proveniente da bottiglie. A realizzarla, interamente in policarbonato, è stata Stroop Design, grazie alla collaborazione tra la nota azienda Guzzini e il Consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica (Corepla).

“In estate il riciclo non va in vacanza”: arriva la campagna di Corepla sul riciclo della plastica

La fessura frastagliata all’ingresso di UNcracked è piena di bottiglie di plastica compattate e invita lo spettatore ad una maggiore consapevolezza sulla necessità di adottare uno stile di vita che possa riconnettere l’uomo alla Terra. Giorgio Quagliolo, presidente di Corepla, ha spiegato: “Abbiamo deciso di partecipare con Guzzini a Creative Connections per diffondere il messaggio che la plastica si può trasformare da rifiuto a risorsa, guardando oltre la prima impressione e mostrando i risultati tangibili. Una trasformazione resa possibile dal contributo del pubblico che ha riciclato la plastica, di Corepla che ne ha gestito la filiera e delle aziende che hanno messo a disposizione le proprie risorse, tecnologie e know-how per trasformare la plastica in materia prima secondaria“.

L’obiettivo è quello di spingere tutti ad agire, nel loro piccolo, nella quotidianità per rendere il futuro migliore e sostenibile. Domenico Guzzini ha spiegato: “Ognuno di noi dovrebbe sentirsi individualmente responsabile della protezione dell’ambiente e ognuno, a seconda del proprio ruolo nella comunità, dovrebbe trasformare questa responsabilità in azioni autentiche e tangibili“. Proprio come UNcracked.

(Visited 42 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago