Home Attualità Umbria, al via “Corciano Castello di vino”, tre giorni dedicati all’enologia e...

Umbria, al via “Corciano Castello di vino”, tre giorni dedicati all’enologia e alle eccellenze del Trasimeno

Umbria, al via Corciano Castello di vino, tre giorni dedicati all'enologia e alle eccellenze del Trasimeno

In Umbria il 7, 8 e 9 ottobre, tre giorni dedicati all’enologia e alle eccellenze del territorio del Trasimeno, con arte, musica, fotografia, degustazioni guidate e giochi per i bambini

Tra pochi giorni prenderà il via la decima edizione di “Corciano Castello di vino” manifestazione dedicata all’enologia e alle tradizioni gastronomiche del territorio, promossa dall’associazione Corciano castello di vino in collaborazione con il Consorzio Tutela Vini Trasimeno e la Strada del vino Colli del Trasimeno.

L’evento si svolgerà dal 7 al 9 ottobre. Un programma ricco di eventi ed iniziative, per la tre giorni nel centro storico di Corciano, che propone un caratteristico percorso sensoriale itinerante nato, non solo per far riscoprire le tradizioni vinicole del Trasimeno, ma anche per finanziare il recupero e il restauro di opere appartenenti al borgo.

“Raggiungere questa decima ricorrenza dopo due anni di “fermo” – ha spiegato Bruno Nucci, presidente dell’Associazione Corciano Castello di vino – ci ha permesso di mettere in campo ancora più impegno e creatività. Questa edizione sarà ricca di sorprese e contenuti con un concept a cui teniamo molto legato alla Pace e con la consolidata collaborazione con il territorio enologico del Trasimeno. I miei ringraziamenti vanno al Consiglio dell’Associazione e a tutti i corcianesi che lavorano costantemente per rendere questo evento sempre più importante, non solo sotto il punto di vista della quantità ma, soprattutto, della qualità”.

“Strada del Vino Trasimeno – ha aggiunto Sabina Cantarelli, presidente Strada del Vino Trasimeno – da anni partecipa con entusiasmo ad una manifestazione che ha saputo sempre coniugare prodotti di qualità con un territorio straordinario in un’atmosfera di festa”.

Alle parole della Cantarelli, sono seguite quelle del presidente del Consorzio Tutela Vini Doc Trasimeno, Emanuele Bizzi “Dopo le restrizioni dovute al covid – ha continuato Bizzi – siamo davvero contenti di poter tornare a vivere “Corciano Castello di vino” con tutte le attività proposte dalle nostre cantine e dall’associazione che ci ospita. Per il Trasimeno e per i suoi produttori si tratta di una grande opportunità per confrontarsi con il pubblico locale e con i turisti che stanno ancora affollando la regione in queste ultime settimane”.

Durante la tre giorni è in programma anche una conferenza sui vitigni resistenti. Da venerdì a domenica i visitatori potranno quindi partecipare a questo tour del gusto e degustare in modo dinamico i prodotti locali in piccoli angoli allestiti lungo le vie.
Saranno 13 le realtà in scena e che parteciperanno al “Premio Corciano Castello di vino 2022” quale “Miglior Cantina”: Casali del Toppello, Il Poggio, Pucciarella, Cantina Nofrini, azienda Carlo e Marco Carini, Berioli, Poggio Santa Maria, Madrevite, Pomario, Agricola Casaioli, Coldibetto, Duca della Corgna, Morami.

La giuria tecnica assegnerà anche , con una degustazione bendata, i premi “Miglior Rosso” “Miglior Bianco” “Miglior Rosato” “Miglior Bollicina” 2022. Saranno presenti anche tre cantine ospiti, “Le Cimate” di Montefalco, “Villa Bucher” di San Venanzo e “Wine Nut”, una cantina “itinerante” di Vicenza che ha scelto il territorio del Trasimeno per vinificare i propri prodotti.

Il premio sarà assegnato al termine della votazione della giuria popolare. Alle casse sarà possibile acquistare il ticket degustazione vino con il quale il visitatore avrà il diritto al calice e ad una degustazione di vino in ognuna delle cantine presenti nel circuito. Tramite questo ticket sarà anche possibile effettuare la votazione della cantina preferita attraverso il QR CODE che si troverà nei programmi, alle casse, sui totem informativi con la mappa e nel blocchetto ticket vino.

Enologia, ma non solo, come detto sono infatti in programma anche molte altre iniziative tra arte, musica con dj set e concerti live, fotografia, degustazioni guidate, degustazioni tecniche, borse di studio e giochi per bambini.

Previous articleCaro bollette, Coldiretti: “a tavola 650 euro in più a famiglia”
Next articleCaro-bollette, la Shell chiede ai governi di essere tassata per aiutare i più poveri. Greenwashing o svolta?