Il fotografo romano, animalista convinto, ha preferito non rientrare in Italia. E di fronte alle tante critiche sul web, risponde chiedendo donazioni per portare avanti il Rifugio Italia Kj2. Ecco come aiutarlo.

La guerra in Ucraina sta colpendo già tantissimi innocenti: uomini, donne, bambini e anche animali. Lo sa benissimo Andrea Cisternino, fotografo romano che si è trasferito a Kiev qualche anno fa ed ha aperto il Rifugio Italia Kj2 per tutte le specie. Colpito dal massacro di cani randagi di oltre un decennio fa, Andrea insieme alla moglie ha deciso di aprire un rifugio in cui vengono ospitati cani, gatti, mucche, pecore, maiali, cavalli e altre specie. Con l’aggravarsi della crisi avrebbe potuto anche rientrare in Italia, ma non ha mai voluto abbandonare i suoi animali.

In una diretta su Facebook, Andrea Cisternino ha mostrato le drammatiche immagini nei pressi di Kiev. Mentre le persone si mettono in fila al supermercato, alla ricerca delle ultime scorte, il fotografo e volontario animalista è andato a comprare tutto il mangime possibile per gli ospiti del suo Rifugio. Come aveva già fatto nei giorni precedenti, quando la guerra sembrava solo un’ipotesi. “La situazione non si risolve, continuo a fare scorte per non restare senza cibo per gli oltre 400 ospiti del mio Rifugio” – ha spiegato Andrea Cisternino – “Io posso anche non mangiare, ma gli animali sono mia responsabilità dal giorno in cui li ho salvati. Ho paura per loro ma resto con loro, grazie agli amici che stanno donando“.

Non mancano le critiche: c’è chi accusa Andrea Cisternino di essere un irresponsabile per aver scelto di non rientrare in Italia. Lui però replica così: “Invece di scrivere su un social, fate cose concrete: venite qui con dei tiri e aiutatemi a portare via tutti i 400 animali, dall’Italia e da casetta vostra è bello giudicare gli altri“. E ancora: “Tutti con le soluzioni in tasca, però lì restano. Spostare 400 animali, che ci vuole? E poi non voglio abbandonare il Rifugio, potrebbe andare in mano tutto a chiunque“.

Per aiutare Andrea Cisternino e gli animali del suo Rifugio, ci sono diverse modalità di donazione. Ecco quali:

– BONIFICO BANCARIO:
Beneficiario: Andrea Cisternino
Codice IBAN: IT02O013001661000001396774
Banca Monte dei Paschi di Siena – Conto intestato ad Andrea Cisternino
Cod. BIC/SWIFT (solo per bonifici fuori dall’Italia): PASCITM1645
Casuale: DONAZIONE BENEFICA PER AIUTO RIFUGIO ITALIA

– RICARICA CARTA MPS:
Intestatario: Andrea Cisternino
Codice IBAN: IT9200103001661PREP96645998

– PAYPAL:
Intestatario: Riccardo Laganà (collaboratore di Andrea Cisternino)
Indirizzo: unitiperloro@gmail.com

Articolo precedenteInvasione Russia, a Roma Colosseo illuminato con la bandiera ucraina
Articolo successivoGuerra in Ucraina e crisi energetica, Draghi: “Ritorneremo al carbone se necessario”