ucraina aiuti trappola russi bomba latte

Il dramma della popolazione ucraina: la fame vince la diffidenza, e in alcuni casi rischia di essere fatale.

Ucraina, non mancano neanche gli aiuti-trappola dei soldati russi per la popolazione. Nel Sud del Paese, a Kherson, una donna ha trovato una bomba all’interno di un cartone del latte che le era stato consegnato, in un pacco con altri viveri, dalle forze di occupazione. La notizia è riportata da Newsweek. Il figlio della donna le aveva detto di non accettare nulla dai russi, ma la fame in molti casi vince la diffidenza nei confronti degli invasori.

La donna, tuttavia, dopo aver aperto un cestino contenente olio, cereali e latte, aveva notato che quest’ultima confezione era aperta e, guardando con attenzione, ha scoperto un filo sospetto. “Mia madre ha visto che la confezione non era sigillata, ha pensato che qualcuno avesse già bevuto il contenuto e che il latte potesse essere rovinato” – ha raccontato il figlio della donna ad alcuni media locali – “A quel punto, l’ha aperto con cura e ha notato quel filo, che poi mi ha mostrato“.

Articolo precedenteNigeria, esplosione in una raffineria clandestina: oltre 100 morti carbonizzati
Articolo successivo25 aprile, Mattarella dall’Altare della Patria ad Acerra. Altissima tensione a Torino