Turismo culturale attrae in Italia 1 straniero su 4

Turismo. Sono le bellezze culturali del nostro Paese a spingere uno straniero su quattro a venire a visitare l’Italia.

Il turismo culturale infatti, costituisce il 40% del fatturato del settore.

A dirlo è l’indagine Enit per la promozione all’estero dell’Italia sostenibile, in occasione della firma del nuovo protocollo d’intesa tra Agenzia Nazionale del Turismo e l’Automobile Club Italia.

Con il protocollo d’Intesa, nasce una cabina di regia unica per la promozione del Paese attraverso la diffusione capillare delle 106 sedi Aci e i 28 uffici Enit nel mondo, che vedrà anche la partecipazione congiunta a progetti internazionali e l’accesso a fondi europei a beneficio del settore, anche attraverso lo sviluppo di piattaforme tecnologiche e soluzioni informatiche.

Turismo accessibile, tutte le iniziative previste nel disegno di legge delega

L’obbiettivo – ha spiegato il presidente Enit Giorgio Palmucci – è proprio ”lavorare insieme per la promozione del nostro paese all’estero e in Italia”, indirizzando i flussi ”anche verso destinazioni meno conosciute”, puntando alla ”destagionalizzazione” e coltivando ”l’enorme potenziale di crescita, anche di valore, del turismo in Italia’.

Sostenibilità, sarà la parola chiave.

Secondo il rapporto, i primi attrattori di turisti stranieri sono le grandi città d’arte come: Roma, Firenze e Venezia.

Turismo, l’Italia al centro dell’interesse dei cittadini stranieri

Ma nel nostro paese, esistono 5.570 comuni con meno di 5.000 abitanti: Borghi che raccolgono il 64% dei siti Unesco e che offrono insieme 56 mila alloggi (il 27,4% del totale) per 1,4 milioni di posti letto (27,3%).

In tutto, attirano 21 milioni di arrivi per 90 milioni di notti tra visitatori italiani e stranieri.

In cima alla Top ten delle mete culturali troviamo il Lazio con 4,9 milioni di euro di spesa, seguita da Veneto (2,8 milioni), Toscana (2,6) e Lombardia (1,2).

Altro valore del turismo culturale è poi la sua stagionalità che non coincide con i momenti di punta, ma contribuisce a calmierare i mesi di bassa stagione, producendo il 26,2% dei pernottamenti e il 39,6% della spesa turistica nelle destinazioni.

Turismo, l’offerta enogastronomica porta i turisti nel nostro Paese

“Strategico in quest’ottica – sottolinea Palmucci – è anche il turismo active e outdoor, con lo sport che porta il 17,7% degli arrivi complessivi in Italia. Senza contare che il 28,6% dei turisti, una volta in vacanza, pratica comunque attività sportiva (25% gli italiani, 32,4% gli stranieri)”.

Eventi come il Gran Premio di Formula 1 a Monza, il Mondiale Rally in Sardegna, la Mille Miglia, la Coppa d’oro delle Dolomiti e la Targa Florio richiamano ogni anno 685 mila turisti stranieri, con 442 milioni di euro spesi e 3,5 milioni di pernottamenti.

”Vogliamo fare la nostra parte allargando gli eventi sul territorio’ – ha spiegato il presidente Aci Angelo Sticchi Damiani, annunciando per il prossimo GP di Monza a settembre, anche ”un grande appuntamento in Piazza Duomo a Milano con Ferrari e Alfa  Romeo. Ma il nostro obbiettivo – ha detto – è coinvolgere anche i piccoli collezionisti, anche dai paesi vicini, invitandoli a tirar fuori la loro auto storica per venire a scoprire le bellezze dell’Italia”.

(Visited 66 times, 2 visits today)

Leggi anche

Call Now ButtonDiventa Green!