AttualitàSalute

Coronavirus, Trump attacca OMS: “Ha fallito”. Sospesi i finanziamenti

Condividi

“A partire da oggi ordino la sospensione dei finanziamenti all’Organizzazione mondiale della sanità”. Per il presidente americano Donald Trump sarebbero state diffuse “fake news sulla trasmissione e il tasso di mortalità” del Covid-19.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato alla conferenza stampa martedì 14 aprile alla Casa Bianca martedì che interromperà i finanziamenti all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) perché “ha fallito nei suo compiti base e per i suoi errori hanno pagato molte vite umane”.

Coronavirus, l’amministrazione Trump sfrutta l’epidemia per ridurre la protezione ambientale

Qualche giorno fa Trump aveva accusando l’organismo di aver aiutato la Cina ad “insabbiare”, in una prima fase, l’epidemia del nuovo ceppo di coronavirus. Il caso della Casa bianca ieri ha dichiarato: “A partire da oggi ordino la sospensione dei finanziamenti all’Organizzazione mondiale della sanità, fintanto che sarà realizzato uno studio volto ad esaminare il ruolo dell’Oms nella pessima gestione e nell’insabbiamento dell’epidemia di coronavirus“.

Per il presidente americano sarebbero state diffuse “fake news sulla trasmissione e il tasso di mortalità” del Covid-19. Gli Stati Uniti contribuiscono al 10 per cento della quota che ogni nazione versa ogni anno all’Agenzia Onu. Ad oggi, gli Usa sono anche il Paese che registra il maggior numero di casi di coronavirus: oltre 670mila i contagi e 27.400 i morti. Ad essere più colpito è lo stato di New York

Coronavirus, 800.000 medici scrivono a Trump: posticipare riapertura imprese per la salute degli americani

L’OMS deve ancora rispondere direttamente alla decisione di Trump ma il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha affermato che la comunità internazionale dovrebbe unirsi “in solidarietà per fermare questo virus. Sono convinto che l’Organizzazione mondiale della sanità debba essere sostenuta, in quanto è assolutamente fondamentale per gli sforzi del mondo per vincere la guerra contro Covid-19“, ha detto.

Forte preoccupazione arriva anche da Pechino dopo l’annuncio di Donald Trump. La Repubblica Popolare tramite il portavoce del ministero degli Esteri, Zhao Lijian. richiama gli Stati Uniti alle loro responsabilità: “La decisione degli Usa intaccherà la capacità di azione dell’Oms di fronte alla pandemia“, ha detto Zhao in dichiarazioni riportate dal South China Morning Post, giornale di Hong Kong.

Clima, gli Stati Uniti fuori dagli accordi di Parigi. Critiche dalle altre nazioni

Durante un briefing con la stampa, il portavoce ha descritto l’Oms come un’organizzazione “insostituibile” e ha rivendicato come la Cina abbia destinato all’Oms 20 milioni di dollari per la battaglia contro il coronavirus. La decisione degli Stati Uniti indebolirà gli “sforzi coordinati” nella battaglia contro la Covid-19, ha detto, mettendo in guardia dalle ripercussioni sui Paesi meno sviluppati.

(Visited 49 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago