300 uccelli sono stati trovati morti in una strada in Galles. Hannah Stevens, che ha scoperto gli animali morti, ha detto di aver visto lo stesso stormo volare sopra l’area in cui sono stati rinvenuti.


300 uccelli sono misteriosamente caduti dal cielo e sono stati trovati in una strada in nel nord del Galles, in una scena che può ricordare i più terrificanti film horror. La massa di corpi è stata scoperta da Hannah Stevens a Anglesey, che ha detto di aver visto volare lo stormo in precedenza durante il giorno. Un’ora dopo è tornata su quella strada e ha scoperto il grande stormo di uccelli morti, non riuscendo a comprendere come possa essere successo. Hannah ha raccontato la storia al suo partner Dafydd Edwars, che incredulo ha deciso di tornare per vedere lui stesso la scena e filmare gli uccelli morti.

Animali, nuove specie protette entrano nel Cites. Costa: “garanzia ecosistema”

Edwards ha raccontato: “Ne ho contati 150 la scorsa notte ma ho smesso dal momento che ce n’erano centinaia sparsi ovunque. È come se fossero caduti già morti dal cielo. Hannah li ha visti quando stava andando dal medico nel tardo pomeriggio. Ha detto di averne visti a centinaia volare tutti insieme e ho pensato fosse una bellissima scena, ma al ritorno li ha trovati tutti morti per strada. Non le credevo cosi sono andato a vedere io stesso. È molto strano, non riesco a capire come sia successo”.

Festival Gadhimai, quest’anno un massacro di 5.000 animali. Continuano le proteste

Edwards ha contattato il North Wales Rural Crime Team e Animal and Planth Health Agency nella speranza che possano comprendere come siano morti gli uccelli.

Articolo precedenteGreta Thunberg a Torino con i ragazzi di Fridays For Future
Articolo successivoCOP25, ultimo giorno del summit. Ancora contrasti sull’articolo 6