CulturaLe interviste social di Mariaelena LeggieriVideo

Treccani Futura, il nuovo polo di educazione digitale per giovani e lavoro

Condividi

Un incubatore di iniziative digitali con una divisione che si occupa di formazione delle scuole, a supporto dei docenti e dei ragazzi, i lavoratori di domani. Il progetto Treccani Futura nasce dall’unione tra Impactscool e Treccani Scuola. “Siate curiosi, il percorso scolastico tradizionale non è sufficiente per affrontare il proprio futuro”.  Intervista ad Andrea Dusi di Treccani Futura.

 INTERVISTA AD ANDREA DUSI, TRECCANI FUTURA

Treccani Futura è il nuovo e innovativo polo di educazione digitale nato dall’unione tra Impactscool e Treccani Scuola e rivolto a studenti, docenti, aziende, professionisti, manager e a tutte le persone che vogliano creare, rinnovare o reinventare le proprie competenze.

Impactscool, prima impresa italiana di ricerca, consulenza e formazione dedicata al Futures Critical Thinking, è stata fondata nel 2017 da Andrea Dusi e da Cristina Pozzi, ora entrambi alla guida del progetto Treccani Futura.

Settimana della natura, sette giorni alla riscoperta del patrimonio naturalistico e culturale italiano

In un contesto come quello contemporaneo caratterizzato da rapidi e rivoluzionari mutamenti tecnologici, ambientali, culturali e sociali, il progetto si pone come guida e punto di riferimento nella diffusione digitale del sapere e delle competenze proponendo un’offerta formativa per contribuire attivamente alla costruzione di una nuova visione di cultura nel nostro Paese.

“Avere un impatto nel sistema educativo e formativo del nostro Paese, e farlo con l’istituzione per eccellenza della cultura, l’Istituto dell’Enciclopedia Treccani. Treccani Futura è un incubatore di iniziative digitali con una divisione che si occupa di formazione delle scuole, anche a supporto dei docenti, con metodologie per affrontare al meglio le sfide di oggi e del domani, ma anche quel grande mondo che sono le persone in cerca di occupazione e di una modalità di formazione diversa da quella tradizionale, che sia amica del futuro“, ci spiega Andrea Dusi alla guida del progetto Treccani Futura.

Treccani Futura porta i giovani nel futuro con la Summer School Digital Future Camp: dal 28 giugno tre settimane di corsi personalizzati rivolti ai giovani tra i 14 e i 24 anni: esperti e speaker d’eccezione su temi come nuove tecnologie, ambiente, i lavori di domani.

Scuole estive digitali con una modalità innovativa e coinvolgente per i ragazzi. Tematiche legate alle tecnologie emergenti, come intelligenza artificiale, blockchain, o il corso sull’imprenditorialità e le tecniche di marketing 5.0 per realizzare una startup– afferma Andra Dusi – Un corso importante legato alla sostenibilità per la costruzione del mondo green, una nostra focalizzazione, come lo space camp, dedicato all’esplorazione spaziale. Ma anche tutte le professioni legate ai social e al web e tecniche di previsione del futuro per i nostri ragazzi”. 

L’obiettivo è quello di offrire strumenti essenziali ai giovani i per renderli dei future maker, capaci di leggere e scrivere il futuro con spirito critico, in grado di capire un’epoca di grandi e repentini cambiamenti e di affrontare con consapevolezza il proprio percorso di vita professionale e personale.

Giovani Unesco: “l’Italia adotti una legge per il benessere delle future generazioni

Accanto ad Andrea Dusi e a Cristina Pozzi, direttrice scientifica dei Future Camp e COO – Responsabile Contenuti di Treccani Futura, questi i docenti e i contributors già previsti: Piero Poccianti, Presidente dell’Associazione Italiana di Intelligenza artificiale; Massimo Chiriatti, Italia University Programs Leader e CTO Blockchain & Digital Currencies di IBM Italia; Enrico Pandian, fondatore di startup di successo come Supermercato24 e FrescoFrigo; Alice Casiraghi, Co-Founder & Design Strategist di Future Urban Living; Alessandro Vitale, imprenditore ed esperto di intelligenza artificiale e fondatore di Conversate; Emanuela Girardi, fondatrice dell’associazione POP Ai e membro della task force di esperti del MISE sull’IA; Francesco Inguscio, found e CEO di Nuvolab; Fulvio Fortezza, professore di marketing presso l’Università di Ferrara.

Al termine delle lezioni, è prevista l’assegnazione di un diploma che attesterà le conoscenze e le competenze acquisite nel corso di Future Camp.

Ambiente, l’allarme dell’Unesco: “Tema trascurato nei programmi scolastici”

Secondo uno studio del World Economic Forum, chi oggi ha 20 anni prima di compierne 40 farà 10 lavori diversi, sei dei quali oggi non esistono, e 4 dei quali saranno svolti in maniera diversa. Ma la curiosità di leggere e informarsi su ciò che accade nel mondo consente di indirizzare il proprio futuro nella direzione preferibile. Il fatto che il futuro sia buio è, in realtà, un grande vantaggio. Possiamo illuminarlo nel modo più consono ai nostri desideri. – afferma Andrea Dusi – Siate curiosi, il percorso scolastico tradizionale non è sufficiente per affrontare il proprio futuro“.  

(Visited 98 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago