Mobilità

Trasporti, Ferrovie dello Stato e Snam insieme per la conversione all’idrogeno

Condividi

L’azienda Ferrovie dello Stato e la Snam, il più grande gruppo per il trasporto di gas europeo, hanno firmato un accordo per utilizzare l’idrogeno come carburante per i loro treni.

L’operatore ferroviario italiano Ferrovie dello Stato (FS) ha firmato un accordo con il più grande gruppo europeo di trasporto del gas Snam per studiare l’utilizzo dell’idrogeno per la sua rete di trasporto.

Le due società hanno spiegato in una dichiarazione congiunta che avrebbero istituito un gruppo di lavoro per valutare progetti pilota per la sostituzione dei combustibili fossili sulla rete ferroviaria nazionale con l’idrogeno.

Transizione green e Idrogeno. Cattoi (Lega):”governo chiarisca sua posizione”

L’accordo è il primo del suo genere in Europa tra una compagnia ferroviaria nazionale e un gruppo energetico, spinto anche dal fatto che l’idrogeno sta emergendo come possibile soluzione per aiutare a raggiungere gli obiettivi climatici.

 


Il trasporto ferroviario a idrogeno è un’innovazione chiave in grado di rendere il trasporto di merci e passeggeri più sostenibile dal punto di vista ambientale sulle restanti tratte ferroviarie non ancora elettrificate”, ha affermato Gianfranco Battisti, CEO di FS.

L’idrogeno oggi è troppo costoso per un uso diffuso, ma poiché i costi stanno scendendo, i governi di tutto il mondo stanno cercando di sostituire i combustibili fossili in settori in cui l’elettrificazione non è una soluzione facile.

Energia, iniziata la costruzione in Spagna della più grande centrale ad idrogeno in Europa

La Commissione Europea ha delineato un piano per espandere la produzione e l’uso di idrogeno per aiutare a raggiungere l’obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050.

Snam, il più grande gestore di gasdotti d’Europa, ha sperimentato una miscela del 10% di idrogeno in una parte della sua rete di gas naturale di 33.000 chilometri e ha affermato che il 70% della sua rete di gas naturale è già costituita da tubi “hydrogen ready”.

(Visited 30 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago