Torna “Maker Faire”, la fiera degli artigiani Hi-Tech. Torna a Roma, dall’1 al 3 dicembre, la nuova edizione della Maker Faire, la fiera dedicata all’innovazione a 360 gradi.

7 padiglioni a disposizione, oltre 100 mila metri quadrati che metteranno insieme scienza, fantascienza, tecnologia e impresa.

Giunta alla quinta edizione, “Maker Faire” espone centinaia di soluzioni hi-tech, tra realtà virtuale e realtà aumentata, droni, robotica e stampa 3D.

Resta prioritaria l’impresa 4.0 ma anche, internet delle cose, cucina e agricoltura 4.0.

Giochi, arte, musica, mezzi di trasporto ed energia sostenibile, edilizia e biotecnologie.

750 i progetti presentati dai maker di 40 Paesi.

Ma Maker Faire Roma non è solo un punto di arrivo per tanti maker che espongono i propri progetti, ma anche un punto di partenza verso un futuro migliore. Una testimonianza di come la creatività, il lavoro e la forza delle idee siano capaci di generare nuovi modelli produttivi.

Obiettivo di quest’anno, superare i numeri della scorsa edizione che con 110 mila visitatori – ha spiegato il curatore del Maker Faire Massimo Banzi, cofondatore di Arduino – ha battuto l’edizione di New York ed eguagliato quella della Silicon Valley.

Articolo precedenteITALIA SVEZIA FORMAZIONI. ULTIMA SPIAGGIA PER GLI AZZURRI DI VENTURA
Articolo successivoROMA, APPUNTAMENTO CON L’ARTE. LE MOSTRE DA NON PERDERE