Italpress

Tokyo2020, accordo Cio con Pfizer e BioNTech per vaccino agli atleti

Condividi

LOSANNA (SVIZZERA) (ITALPRESS) – Il Cio ha annunciato la sottoscrizione di un memorandum d’intesa con Pfizer e BioNTech per la donazione di dosi del vaccino contro il Covid-19 per coloro che prenderanno parte ai prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici. Le dosi saranno distribuite attraverso i Comitati nazionali, che si coordineranno con i propri governi. Da Cio e Ipc (il Comitato paralimpico internazionale, ndr) l’input a incoraggiare atleti, dirigenti e altri soggetti che saranno coinvolti a Tokyo2020 a vaccinarsi prima di volare per il Giappone, “non solo per contribuire a un ambiente sicuro ai Giochi, ma anche per rispetto della popolazione locale”. Da Losanna si aspettano che “una significativa quota di partecipanti” sarà vaccinata prima dell’arrivo a Tokyo. “Questa donazione di vaccini è un altro strumento che si inserisce fra le nostre misure che aiuteranno a rendere i Giochi di Tokyo sicuri per tutti e a mostrarci solidali nei confronti dei nostri padroni di casa giapponesi – ha sottolineato il presidente del Cio, Thomas Bach – Invitiamo gli atleti e le delegazioni a dare l’esempio e a sottoporsi al vaccino quando e dove possibile. Così facendo, possono mandare un messaggio forte: la vaccinazione non è solo una questione di salute personale ma anche di solidarietà e riguardo del benessere degli altri”.
(ITALPRESS).

(Visited 13 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago