Il personaggio della serie tv Netflix “Tiger King” ha ricevuto l’ordine di restituire i cuccioli e le loro madri in seguito al decesso di due tigri che erano sotto la sua custodia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da PETA (@peta)


Jeff Lowe, ex socio in affari dello zoo per felini della serie Netflix e sua moglie Lauren sono stati condannati dal tribunale dell’Oklahoma per maltrattamento di animali. La sentenza, emessa la scorsa settimana, prevede il divieto per i coniugi di esporre animali in pubblico senza licenza.

Sono state rilasciate dichiarazioni dalla Divisione per l’Ambiente e le Risorse Naturali del Dipartimento di Giustizia “I Lowe hanno dimostrato un totale disprezzo per la salute dei loro animali e della legge” non ricevendo alcuna risposta dal loro difensore.

Russia, cucciolo di leone torturato per scattare selfie con turisti: è vivo per miracolo VIDEO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeff Lowe (@jeffloweofficial)

L’ex partener commerciale dell’accusato è l’ormai famoso guardiano del Wynewood Exotic Animal Park, Joe Exotic, la cui storia viene raccontata proprio in questa serie-documentario del 2020. Attualmente Exotic sta lavorando per l’apertura, prevista quest’anno, di un nuovo parco interamente dedicato ai felini più grandi al mondo, sempre in Oklahoma, che prenderà il nome di Tiger King Park.

Nel 2019 Jeff Lowe ha preso il comando dello zoo in seguito all’arresto del guardiano, accusato di aver assunto un sicario per eliminare Carole Baskin, attivista per i diritti degli animali e sua rivale.

Tra l’altro nella lista delle persone a cui concedere la grazia, che Donald Trump ha ufficializzato nelle ultime ore da presidente degli Stati Uniti, non compare Joe Exotic.

Traffico animali selvatici e wet market: “Vanno fermati”. Intervista a Martina Pluda, direttrice HSI Italia

Proprio sotto le pressioni esercitate dagli animalisti e dagli ispettori per i diritti degli animali, Lowe, aveva annunciato la chiusura del parco Wynewood, trasferendo più di 160 felini in una nuova struttura sotto la sua supervisione.

Dopo un’indagine era risultato che due cuccioli di tigre erano morti a poco tempo di distanza per via di un’alimentazione poco adeguata e una scarsa cura veterinaria ordinando alla coppia di consegnare tutti gli esemplari di felini, sia cuccioli che adulti, sottraendoli ad ulteriori ed eventuali problemi.

Di Francesco De Simoni

Articolo precedenteUSA, l’ultimo saluto di Greta Thunberg a Trump: “Ha un radioso futuro davanti!”
Articolo successivoUSA, il giuramento del presidente Biden: “L’America deve essere migliore di come è adesso” VIDEO