Riapre dopo tre anni Maya Bay, la spiaggi tailandese resa famosa dal film The Beach del 2000, con protagonisti Leonardo DiCaprio e Tilda Swinton.

La Thailandia ha riaperto Maya Bay, una spiaggia di sabbia bianca resa famosa dal film del 2000 “The Beach” con Leonardo DiCaprio, più di tre anni dopo averla chiusa per consentire al suo ecosistema di riprendersi dall’impatto di migliaia di visitatori ogni giorno.

 


The Beach è un film del 2000 diretto da Danny Boyle, tratto dal romanzo L’ultima spiaggia (The Beach) di Alex Garland, girato interamente in Thailandia tra gennaio e aprile 1999.

Don’t look up, Leonardo DiCaprio svela il significato del film

La spiaggia, circondata da scogliere alte 100 metri, si trova sull’isola di Phi Phi Leh nel Mare delle Andamane ed è accessibile solo in barca da luoghi vicini come le isole di Phuket o Phi Phi, o dalla terraferma Krabi.

 


Le autorità hanno chiuso al pubblico l’intera Maya Bay nel 2018, affermando che le barriere coralline e le spiagge sono state danneggiate dalle continue attività turistiche. Ma dall’inizio di quest’anno alcuni visitatori sono stati autorizzati a tornare.

Galapagos, crolla l’arco di Darwin. DiCaprio impegna 43mln di dollari per ripristinare le isole

Le autorità hanno chiuso al pubblico l’intera Maya Bay nel 2018, affermando che le barriere coralline e le spiagge sono state danneggiate dalle continue attività turistiche. Ma dall’inizio di quest’anno alcuni visitatori sono stati autorizzati a tornare.

Per garantire che rimanga protetto, le autorità hanno affermato che solo fino a 375 visitatori potranno visitare contemporaneamente e per ora sarà vietato nuotare. Le barche potranno attraccare solo in un luogo designato sul retro della baia per evitare di danneggiare le barriere coralline.

 

Articolo precedenteConservare il cibo per settimane: un nuovo imballaggio ecosostenibile e a prova di batteri
Articolo successivoStrumenti musicali dai rifiuti: il progetto La Música del Reciclaje