InquinamentoRifiuti

Terra dei Fuochi, al via mappatura aerea. Costa: “Azioni contrasto più efficaci”

Condividi

Terra dei Fuochi. “Sono cominciate le attività di mappatura aerea della Terra dei Fuochi, con mezzi aerei dotati delle più sofisticate tecnologie messi in campo dalla Guardia di Finanza, che ringrazio per il proprio impegno costante”.

Così in una nota il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.

“Operazioni programmate dall’incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi in Campania – continua Costa – che rientrano nelle attività coordinate dalla Prefettura di Napoli, d’intesa con la Prefettura di Caserta, che ringrazio”.

Terra dei Fuochi, cronistoria di una catastrofe ambientale

Le attività vedono il mezzo aereo Piaggio Dp1 del Gruppo esplorazione aeromarittima della Guardia di Finanza di Pratica di Mare affiancare gli elicotteri del Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli.

Ambiente, solo nel 2019 sono stati uccisi 212 attivisti

Oceani, rifiuti di plastica triplicati nei prossimi 20 anni. Lo studio

“Grazie a questi rilevamenti aerografici – aggiunge il Ministro – sarà possibile individuare in maniera ancora più precisa gli obiettivi su cui indirizzare le future azioni di contrasto a tutte quelle attività illecite che non abbiamo mai smesso di combattere, e che provocano danni inestimabili al territorio, oltre a costituire un grave pericolo per la salute pubblica”.

(Visited 26 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago