Terni, grande successo ed eventi sold out per UmbriaLibri 2023

La cultura a Terni funziona e fa crescere anche gli altri settori. Il direttore artistico Mellone “L’apparente freddezza di un libro, si trasforma. Come se bruciasse senza bruciare e producesse tanto calore e tanta voglia di stare insieme”.

Terni si conferma tappa di grande successo per UmbriaLibri che ha chiuso l’edizione 2023 con numeri eccellenti e appuntamenti tutti sold out.

In totale 45 incontri, 60 ospiti e 28 editori della regione.

Palcoscenico principale del festival è stata la Bct, in cui dalla mattina al tardo pomeriggio si sono avvicendati gli incontri.
Musica e teatro hanno animato palazzo Gazzoli e il teatro Secci.

Terni e Perugia, centri nevralgici di UmbriaLibri continuano quindi a coinvolgere l’attenzione e la partecipazione della comunità: numerosissimi, infatti, i visitatori che hanno risposto con entusiasmo alla proposta culturale della manifestazione diretta da Angelo Mellone. 

“Un bilancio roseo – ha detto Mellone – oltre ogni aspettativa per una serie di ragioni. La prima è l’enorme partecipazione di pubblico che abbiamo avuto, però è un aspetto quantitativo.
A me interessa un’altra cosa, che a questa enorme partecipazione si è legata una sensazione di benessere, che si è respirata in questi giorni”.

“Un voler stare insieme ha commentato con la scusa della presentazione di un libro, con la scusa di andare a conoscere il tuo scrittore preferito, con la scusa di andare a vedere un grande pianista come Matthew Lee o un grande performer come Andrea Perroni. Un combinato disposto che ci lascia immensamente soddisfatti”.

“L’apparente freddezza di un libroha aggiunto il direttore artistico Mellone – di un pezzo di carta, si trasforma. Come se bruciasse senza bruciare e producesse tanto calore e tanta voglia di stare insieme. UmbriaLibri è davvero una grande festa culturale“.

“Abbiamo l’impressioneha concluso Mellone- che UmbriaLibri cominci ad affermarsi come un appuntamento culturale dell’intero paese”.

Terni, grande successo ed eventi sold out per UmbriaLibri 2023, foto Pivetti e Mellone

Alle parole di Mellone, sono seguite quelle dell’assessore regionale alla cultura Paola Agabiti, anche lei molto soddisfatta.

“UmbriaLibri a Terni ha spiegato l’assessore Paola Agabiti si conferma come una scelta vincente. Anche questa edizione infatti, ha registrato il gradimento del pubblico che ha seguito con interesse e apprezzato i molti eventi proposti, compresi i laboratori per le scuole organizzati per avvicinare le giovani generazioni sempre di più alla lettura, con l’auspicio di sviluppare quella conoscenza e capacità critica che ci rende dei cittadini consapevoli e liberi”.

“Tutte le iniziative – ha continuato la Agabiti sono state accolte con entusiasmo vista la folta presenza di pubblico in tutti gli appuntamenti tenuti da nomi illustri del panorama culturale italiano. L’obiettivo è far crescere sempre di più questa manifestazione culturale che sicuramente può fare da traino al settore turistico e commerciale delle nostre città”.

“Voglio ringraziare Angelo Melloneha detto in conclusione per la sapiente e originale direzione artistica e Sviluppumbria per la gestione organizzativa. UmbriaLibri tornerà a Terni con UmbriaLibri Love, a Febbraio, per San Valentino”.