gualtieri calenda e conte termovalorizzatore

Un botta e risposta sui temi dell’ambiente e del termovalorizzatore di Roma ha visto protagonisti il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il leader del M5S Giuseppe Conte e il leader di Azione Carlo Calenda

Il termovalorizzatore di Roma tanto voluto dall’amministrazione guidata da Roberto Gualtieri continua a far discutere. Ora più che mai in vista delle elezioni del prossimo 25 settembre.

Protagonisti della polemica – tutta a suon di tweet – sono stati lo stresso sindaco capitolino Gualtieri, il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte e quello di Azione Carlo Calenda.

Termovalorizzatore e cambiamenti climatici, botta e risposta tra Gualtieri, Conte e Calenda

Tutto è nato da un tweet pubblicato dal sindaco di Roma Roberto Gualtieri in cui annunciava di aver aderito alla petizione “Un voto per il clima” lanciata da Green&Blue.

Da qui la risposta dell’ex premier Giuseppe Conte che, con tutto il Movimento 5 Stelle, si è sempre detto contrario all’ipotesi di installare un termovalorizzatore nella Capitale.

“Bene apporre una firma per il clima”, ha scritto Conte in risposta al tweet del primo cittadino capitolino. Poi, però, è partito con l’affondo: “È la stessa che metterai per costruire un megainceneritore e diffondere fumi inquinanti qui a Roma”?

Nel dibattito sono entrati diversi esponenti politici tra i quali il sindaco di Bergamo Giorgio Gori che ha scritto:A Bergamo il termovalorizzatore (che non inquina) integra perfettamente la raccolta differenziata arrivata al 77%. La quota restante viene bruciata per produrre energia e calore per la rete del teleriscaldamento. Nulla più viene conferito in discarica”. 

Fino a quando a intervenire è il leader di Azione Carlo Calenda che polemizza con il Movimento 5 Stelle e con il Partito Democratico (con il quale Azione aveva siglato una alleanza elettorale saltata poco dopo).

Gualtieri difende il termovalorizzatore verso Conte – suo ex amato alleato, mentre il suo segretario Enrico Letta fa saltare un accordo con noi (che vogliamo il termovalorizzatore) per allearsi con chi non lo vuole. La misura del casino che regna nella sinistra italiana”, sono le parole usate da Calenda nel suo tweet.

Articolo precedente40 anni fa Franco Battiato annullò un concerto in Sardegna per salvare un bosco secolare
Articolo successivoMigliaia di moscerini invadono Orbetello: “Colpa dei cambiamenti climatici”