AttualitàEventiRoma

Teleambiente, 30 anni di informazione e sostenibilità ambientale tra sfide passate, presenti e future

Condividi

“Teleambiente: 30 anni di informazione e sostenibilità ambientale tra sfide passate, presenti e future”. In diretta dal Teatro Centrale di Roma, mercoledì 29 settembre 2021, TeleAmbiente festeggia i suoi primi 30 anni!

TeleAmbiente festeggia i suoi primi 30 anni!  In occasione del traguardo raggiunto in programma l’evento “Teleambiente: 30 anni di informazione e sostenibilità ambientale tra sfide passate, presenti e future”, il 29 settembre presso il Teatro Centrale, Via Celsa 6 – Roma, trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di TeleAmbiente, in streaming sul sito www.teleambiente.it e in onda su canale 78 (Centro Italia) del digitale terrestre.

PARTECIPA ALL’EVENTO!

 

L’evento coinvolgerà le più importanti realtà ed istituzioni operanti nel settore ambientale e della sostenibilità e si svolgerà in un’unica giornata, a partire dalle ore 09:00, dedicata a ripercorrere le tappe dell’ambientalismo, dando voce ai traguardi raggiunti, alle sfide ancora aperte e alle tecnologie che nel prossimo decennio contribuiranno a ridurre sensibilmente la nostra impronta ecologica.

Sul palco del Teatro Centrale il direttore responsabile, Stefano Zago, e Mariaelena Leggieri, giornalista di TeleAmbiente, presenteranno l’evento che si articolerà in vari panel dedicati alle più importanti ed attuali tematiche ambientali. Un programma ricchissimo di ospiti: è previsto l’intervento di cinquanta relatori, tra professionisti, associazioni e personalità di spicco del settore, in presenza e da remoto.

Ad aprire l’evento ci sarà la sindaca di Roma, Virginia Raggi.  Presenti gli ex ministri dell’ambiente, Sergio Costa, Edoardo Ronchi e Alfonso Pecoraro Scanio. I video messaggi da parte di Roberto Fico, Presidente della Camera de Deputati, Roberto Cingolani, presidente del Ministero della Transizione Ecologica, e Riccardo Fraccaro, deputato M5S.

Per raccontare i progressi in questi anni per la tutela del patrimonio forestale sarà presente Nazario Palmieri, Comandante del Comando Carabinieri per la Tutela Forestale.

Programma Teleambiente 30 anni

A moderare i panel amici e giornalisti professionisti delle principali testate locali e nazionali: Gaspare Borsellino (direttore responsabile Italpress), Gianni Todini (Vicedirettore Askanews), Alessandro Di Liegro (Giornalista presso Rai TgR Campania), Marco Finelli (Direttore Retesole).

“È un percorso lungo 30 anni, iniziato con Bruno De Vita, e che ho deciso di portare avanti con un unico obiettivo: rendere consapevoli le persone dell’importanza nel tutelare l’ambiente e diffondere un’informazione che abbia al centro la sostenibilità”. Le parole di Stefano Zago, direttore responsabile di TeleAmbiente, in occasione del 30° anniversario.

Quando abbiamo iniziato la parola ‘ambiente’ interessava a pochi. Sono contento dei grandi passi che sono stati fatti in questi anni. Ormai nessuno si permette di negare i cambiamenti climatici. Non ci dobbiamo fermare, la strada è ancora lunga per garantire la tutela del nostro pianeta ed un futuro per le generazioni future. Abbiamo il dovere di lasciare un pianeta in grado di rigenerarsi ogni anno e TeleAmbiente ,con la sua squadra, continuerà questa battaglia e a dar voce a chi si affiancherà a noi”.

E conclude: “Ringrazio chi fino ad oggi ci ha supportato e si è schierato dalla parte dell’ambiente. A testimonianza di questo la presenza in questo grande evento di amici ed esperti del settore, che hanno deciso di partecipare con le loro competenze e dar vita così ad una giornata che possa essere per tutti un’occasione di confronto per costruire la strada da percorrere. Se vogliamo un cambiamento occorre farlo ora e insieme”.

L’evento ha ottenuto il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica, di Enea, della Regione Lazio e del Corecom Lazio ed il sostegno della Fondazione Pistoletto – Città dell’arte di Biella. 

(Visited 179 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago