Attualità

TECNOPOLIS-GAL, ACCORDO PER LE GIOVANI IMPRESE IN AGRICOLTURA

Condividi

Tecnopolis. Sarà il Parco Scientifico e Tecnologico pugliese Tecnopolis ad occuparsi di start up in Agricoltura, grazie al “Rural hub”.

In questa direzione va l’accordo firmato oggi col Gruppo di azione locale (Gal) Magna Grecia che ha sede a Grottaglie (Taranto).

Realizzata dall’Università di Bari, Tecnopolis è una società consortile che gestisce il Parco Scientifico e Tecnologico a Valenzano, in provincia di Bari.

Un incubatore in cui sono nate e si sono sviluppate numerose aziende di successo, la maggior parte portatrici di innovazione nei propri comparti economici, nonché spin off universitari.

“Gal Magna Grecia e Tecnopolis – ha spiegato il presidente della Camera di Commercio di Taranto, Luigi Sportelli – lavorano insieme per lo sviluppo economico del territorio di Taranto e l’innovazione del tessuto imprenditoriale. Sarà rivolta particolare attenzione – ha concluso – a quelle imprese in grado di dare occupazione ai giovani “cervelli” evitando che si trasferiscano altrove”.

Per Annamaria Annicchiarico, amministratore e dg di Tecnopolis, “l’accordo rappresenta il debutto del Parco Scientifico e Tecnologico a supporto delle start up innovative che operano nel comparto agricolo. E’ una importante opportunità per operare per la prima volta in agricoltura e rappresenta un modello fortemente innovativo” anche perche’ “a livello europeo esistono pochissime iniziative di questo tipo”.

Obiettivo dell’accordo, come ha spiegato Luca Lazza’ro, presidente del Gal Magna Grecia, “è realizzare una collaborazione nell’ambito di una serie di iniziative sperimentali dello stesso Gal, finalizzate alla diffusione della cultura di impresa e alla innovazione di aziende esistenti sul territorio. Tra queste, si segnala il ‘Rural Hu’, un incubatore a favore di numerose start up innovative”.

A breve, ha annunciato infine Ciro Marano’, direttore del Gal Magna Grecia, sarà emanato nell’ambito del piano di azione locale finanziato dal Piano sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Puglia, un bando per 26 start up innovative e un bando per 9 start up del sociale.

(Visited 87 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago