LivingScienza e Tecnologia

Tecnologia, arriva la finestra “liquida” per risparmiare il 45% di energia in casa

Condividi

Come fare per risparmiare energia nelle nostre case? Ecco l’invenzione sviluppata dagli scienziati della Nanyang Technological University: una finestra liquida a base di idrogel che riduce fino al 45% il consumo di energia negli edifici.  

Secondo un rapporto del 2009 delle Nazioni Unite, gli edifici rappresentano il 40% del consumo energetico globale e le finestre sono responsabili della metà di tale consumo energetico.

Le smart window o finestre intelligenti sono sistemi in grado di partecipare attivamente alla riduzione dei consumi energetici nelle nostre case. Gli scienziati della Nanyang Technological University di Singapore hanno sviluppato la loro finestra intelligente finalizzata a migliorare la regolazione termica delle abitazioni al fine di risparmiare energia partendo dai doppi vetri. L’idea alla base è quella di sostituire il gas normalmente presente nella vetro camera con un liquido.

Energia, idrogeno pulito: un’oppurtunità per la Regione Lazio e per l’Italia

Inserendo un liquido a base di idrogel all’interno di pannelli di vetro, gli scienziati hanno scoperto che può ridurre fino al 45% il consumo di energia. Durante il giorno, quando la luce solare passa attraverso la finestra, il fluido assorbe e immagazzina l’energia termica. Ciò impedisce alla stanza di riscaldarsi, riducendo la necessità di far funzionare l’aria condizionata. La finestra intelligente diventa opaca se esposta al calore, bloccando così la luce solare e, quando è fredda, ritorna al suo stato originale “trasparente”.

Il team ha stimato che le proprie smart window potrebbe essere particolarmente utili per gli uffici, dal momento che questi sono occupati quasi esclusivamente durante il giorno. L’università sta ora cercando partner industriali commercializzare la tecnologia. 

“Il nostro pannello – commenta Long Yi della NTU – è anche circa il 30 percento più efficiente dal punto di vista energetico rispetto al vetro a bassa emissività disponibile in commercio, pur essendo economicamente meno dispendioso in fase di produzione“.

Trasporti, in Corea del Sud c’è una pista ciclabile a energia solare costruita in mezzo all’autostrada

 

(Visited 38 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago