Tartaruga trovata morta: ancora un’altra vittima della plastica VIDEO

“Quello della plastica in mare è un problema enorme e un’emergenza che dobbiamo affrontare in tutti i modi, commenta il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, dopo la notizia del ritrovamento sulla spiaggia di Focene di una tartaruga di circa un metro di lunghezza per 45cm di larghezza. L’esemplare era gonfio e dalla bocca si vedeva una grande quantità di plastica.

Un’altra vittima innocente della plastica: una tartaruga di circa un metro di lunghezza per 45cm di larghezza è morta oggi sulla spiaggia di Focene, Fiumicino, nei pressi delle dune. Il povero animale era gonfio e dalla bocca si vedeva una grande quantità di plastica.

Tartarughe Caretta caretta ingeriscono plastica. L’allarme continua lungo le nostre coste

“Una bruttissima notizia, quella che abbiamo appena ricevuto: un bellissimo esemplare di tartaruga ucciso dalla plastica che inquina il mare. Quello della plastica in mare è un problema enorme e un’emergenza che dobbiamo affrontare in tutti i modi – commenta il sindaco Esterino Montino – Per questo come Comune ci facciamo continuamente promotori di iniziative in questo senso. Per questo abbiamo lavorato e stiamo lavorando al progetto “Fishing for Litter” promosso insieme a Legambiente, alla Regione Lazio, al Corepla, ad Arpa, all’Autorità portuale e alla Capitaneria di Porto, che coinvolge i pescatori nella raccolta della plastica dal mare”.

Carcassa di tartaruga in spiaggia, aveva un foro sul collo

“Il nostro impegno parte dalle scuole dove ogni anno i bambini vengono coinvolti in progetti di sensibilizzazione sul rispetto dell’ambiente – ricorda Montino -. Quest’anno, in particolare, “Capitan Cestino” si è concentrato proprio sulla plastica che inquina i nostri mari. Sono stati sempre i ragazzi, insieme al WWF e con il supporto logistico dell’Ati a ripulire la spiaggia di Coccia di Morto, qualche settimana fa”.

Mare, parte il tour estivo del WWF ‘Spiagge #PlasticFree’. Oltre 100 località coinvolte

“Ma non dobbiamo dimenticare il grande impegno dell’amministrazione e dei nostri cittadini nel migliorare sempre di più la raccolta differenziata nel nostro territorio – sottolinea il sindaco -. Uno sforzo enorme che ci ha già portati a risultati notevoli riconosciuti anche da Legambiente che ci ha conferito il titolo di “Comune riciclone”. Il nostro è un esempio virtuoso, in questo senso, con oltre l’80 per cento di differenziata in cui si innesta anche l’installazione, grazie alla collaborazione di Acea, delle casette dell’acqua: un modo per ridurre lo spreco di bottiglie e incentivare il riuso”.

Spiaggia invasa dalla plastica, scatta l’allarme. VIDEO

Uno studio di recente eseguito su oltre 500 tartarughe marine che vivono nel Mediterraneo centrale ha mostrato la presenza di frammenti e resti di plastica nell’80% degli animali. Alcuni esemplari avevano ingerito fino a 170 frammenti. La presenza di plastica sulle spiagge può compromettere anche le nidificazioni della tartaruga.

(Visited 33 times, 1 visits today)

Leggi anche

Diventa Green!