Good News

Svizzera, il confronto tra le foto dei ghiacciai dell’Ottocento e quelle attuali

Condividi

Reuters ha messo a confronto delle foto dei ghiacciai in Svizzera oggi con quelle scattate tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. La differenza è allarmante.

Un fotomontaggio pubblicato su Reuters ha messo a confronto una serie di fotografie dello stesso panorama nel corso degli ultimi due secoli, mostrando l’enorme differenza fra la presenza di ghiaccio alla fine dell’Ottocento e quella attuale.

Più di cinquecento ghiacciai in Svizzera sono già scomparsi e secondo il governo il 90% dei rimanenti si scioglierà entro la fine del secolo se non verrà fatto nulla per ridurre le emissioni. Il loro scioglimento avrà un impatto anche sui livelli dell’acqua che potrebbero alzarsi in un primo periodo e poi ridursi nel tempo.

Monte Bianco, il ghiacciaio di Planpincieux sta accelerando la caduta .

Le autorità temono che i cambiamenti climatici possano causare frane e altri pericoli, oltre a colpire l’economia. Tra le vittime dello scioglimento c’è l’Hotel Belvedere, abbandonato ora che il ghiaccio si è ritirato di circa 2 km.  Costruito per far ammirare ai turisti il ghiacciaio del Rodano, l’hotel è anche apparso in una scena del film di James Bond, Goldfinger. I turisti possono ancora camminare in una grotta scavata nel ghiacciaio ma il ghiaccio all’esterno ora si è sciolto, formando un enorme lago verde.

Nella valle, una foto scattata a metà del Novecento mostra la parte sporgente del ghiacciaio, spessa più di centro metri. Ora gli animali pascolano e i fiumi scorrono nello stesso luogo.

Ghiacciai, un team mette a confronto le immagini del 1980 con quelle attuali

“La Svizzera, non essendo circondata dal mare, si sta riscaldando del doppio rispetto al resto del mondo, e negli ultimi anni i suoi ghiacciai hanno perso il 2% del volume. – ha spiegato Mathis Huss, a capo di GLAMOS, un istituto che monitora i ghiacciai in Svizzera da 150 anni – Non abbiamo mai visto un declino così rapido da quando l’istituto ha iniziato a monitorare i ghiacciai”.

Alcuni sperano che la politica possa fare la differenza, in particolare dopo l’exploit dei Verdi alle elezioni di ottobre.

Elezioni, continua l’onda Green in Europa: boom dei Verdi in Svizzera

Un’azione per chiedere misure contro l’aumento delle temperature chiamata “Glacier Initiative”, ha raccolto più di centomila firme necessarie per un referendum e la proposta verrà inviata a Berna.

 

(Visited 35 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago