AttualitàEconomiaPolitica

Superbonus, dopo la proroga continua il boom: +2 miliardi a settembre

Condividi

Superbonus 110%, dopo la proroga continua il boom. L’annuncio di Riccardo Fraccaro: “Incremento di 2 miliardi a settembre”.

Superbonus 110%, dopo la proroga continua il boom. Il deputato del Movimento 5 Stelle, Riccardo Fraccaro, ha spiegato: “A settembre c’è stato un incremento di due miliardi, con oltre 46mila cantieri aperti e 8,2 miliardi di detrazioni previste a fine lavori. Non si arresta e e continua la corsa ai nuovi cantieri per l’efficientamento energetico e la messa in sicurezza antisismica dei nostri edifici. Ora la proroga finalmente confermata dal governo consentirà di produrre ancora effetti benefici sulle tasche degli italiani, sull’ambiente e sull’economia“.

Dati Superbonus (al 30 settembre 2021)

In una nota congiunta con i colleghi Luca Sut e Patrizia Terzoni si legge anche: “A questo punto attendiamo di definire con l’Esecutivo i dettagli del prolungamento e di una auspicabile estensione ad altri settori: non ci stancheremo mai di dire che la nostra è una misura di politica economica in grado di cambiare il volto dell’Italia e un investimento che si ripaga ampiamente, anche in termini di entrate per l’Erario“.

Nella nota si legge anche che “l’effetto Superbonus si ripercuote positivamente su tutto il Paese, portando benefici ai cittadini anche con il taglio della bolletta energetica, dando lavoro a tecnici e professionisti, facendo nascere nuove imprese di costruzioni, sostenendo l’indotto e facendo aumentare i posti di lavoro nel settore in un momento in cui il tasso di occupazione più generale risente delle conseguenze della pandemia“.

(Visited 43 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago