AttualitàEconomiaPolitica

Superbonus 110%, ora è più semplice: tutte le novità su come ottenerlo

Condividi

L’utilizzo del Superbonus diventa più semplice per le famiglie. Facile da applicare, meno rigidità sulle violazioni e meno passaggi burocratici. Arriva anche il modello unico valido in tutta Italia, per la Comunicazione di inizio lavori. Tutte le novità.

Più facile da applicare, meno rigidità sulle violazioni e meno passaggi burocratici. Questo è il risultato dell’approvazione del decreto legge 77, cioè il decreto Semplificazioni o Recovery sulla governance del Pnrr, che rendono il Superbonus 110%, la legge che ha rivoluzionato il mondo dell’edilizia e dell’efficientamento energetico, molto più semplice. 

Superbonus 110%, confermata la proroga: ecco le nuove date

Tutte le novità sul Superbonus 110% 

Per chi ha intenzione di usufruire del pacchetto di agevolazioni fiscali per gli interventi sulla casa, sono cinque le modifiche procedurali introdotte nel decreto legge 77 che riguardano le modifiche al Superbonus:

  1. Il cappotto termico e il cordolo antisismico non concorrono al conteggio della distanza e dell’altezza, in deroga alle norme sulle distanze minime;
  2. Le “violazione formali non arrecano pregiudizio all’esercizio delle funzioni di controllo” e non comportano quindi “la decadenza delle agevolazioni fiscali limitatamente alle irregolarità od omissione riscontrata”, come specificato nel provvedimento;
  3. Si allunga il tempo da 18 a 30 mesi per lo spostamento della residenza nell’immobile oggetto di ristrutturazione con un’imposta del registro ridotta del 2%;
  4. Novità anche sulla CILA, la comunicazione asseverata di inizio lavori: se vengono descritti in maniera semplice nella Cila, gli interventi in edilizia libera vengono di nuovo ritenuti tali;
  5. vanno considerati manutenzione straordinaria ed essere eseguiti mediante Cila (modello Superbonus) anche gli interventi che riguardano “le parti strutturali degli edifici o i prospetti”.

Novità anche per i pannelli fotovoltaici: con il Dl Semplificazioni convertito in legge c’è la possibilità di fare questo tipo di intervento anche nei centri storici e non solo in altre aree come era precedentemente previsto.

Arriva un modulo unico, valido in tutta Italia, per la Comunicazione di inizio lavori. Lo annuncia il ministero della P.A, spiegando che “per assicurare la massima operatività e l’uniforme applicazione delle semplificazioni su tutto il territorio nazionale, il Dipartimento della Funzione pubblica sta lavorando con le Regioni, l’ANCI e tutte le altre amministrazioni interessate alla predisposizione di un modulo per presentare al Comune la comunicazione dei lavori per il superbonus (CILA-Superbonus), valido su tutto il territorio nazionale”.

Superbonus 110% prorogato fino al 2023. Tutte le novità del Recovery Plan

Proroga Superbonus confermata: ecco le nuove date

Il Superbonus 110% viene ufficialmente prorogato con l’approvazione del Pnrr, ciò significa che la scadenza del beneficio viene posticipata:

  • fino al prossimo 30 giugno 2022 per le persone fisiche su unità unifamiliari;
  • per i condomini, la data di scadenza non prorogabile sarà quella del 31 dicembre 2022;
  • a beneficiare di tempi più lunghi con scadenza al 30 giugno 2023 saranno gli Istituti autonomi case popolari (Iacp) ed altri enti analoghi.

Superbonus 110%, tutto quello che c’è da sapere VIDEO

 

(Visited 249 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago