Attualità

Suolo, dal 12 al 14 giugno 2019 in Basilicata il Convegno Itinerante Geo Matera 2019

Condividi

Suolo. Si terrà dal 12 al 14 giugno 2019 in Basilicata il Convegno Itinerante Geo_Matera_2019: Ambiente, Territorio e Recupero del Costruito.

Distribuito su tre aree geografiche della Regione Basilicata, il convegno è patrocinato dalla Fondazione Matera 2019 ed organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi e da tutti gli Ordini Regionali dei Geologi d’Italia.

Consumo di suolo rallenta ma continua, 2 metri quadri persi ogni secondo

La scelta degli argomenti non è assolutamente casuale e vuole rilanciare temi come la conoscenza e la difesa del territorio intesa come un insieme di azioni finalizzate al riconoscimento del ruolo strategico delle geologia nella predisposizione di elementi conoscitivi e di mitigazione del rischio.

Come i microrganismi del sottosuolo influenzano clima e geologia

La tre giorni, vuole far conoscere a fondo lo stato di salute del territorio nazionale e tracciare la via verso un nuovo sviluppo ispirato alla sostenibilità, prendendo come riferimento anche le esperienze fatte in altri contesti nazionali ed europei.

  • 12 Giugno 2019: IDROGEOLOGIA E ACQUE MINERALI con inizio dei lavori presso il Castello Federiciano di Melfi;
  • 13 Giugno 2019: SISMICITÀ E AMBIENTE con inizio dei lavori presso l’Università degli Studi della Basilicata;
  • 14 Giugno 2019: GEOLOGIA URBANA E RECUPERO DEL COSTRUITO con inizio dei lavori presso la Casa Cava di Matera e visita alla Citta dei Sassi, capitale della Cultura Europea 2019.

 

Scarica la locandina del Convegno

(Visited 119 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago