Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha deciso di sospendere il decreto di moratoria di due anni che avrebbe permesso alle famiglie di presentare la documentazione vaccinale per i bimbi da zero a sei anni, entro il 2019, ed evitare così la decadenza dell’iscrizione dagli asili nido e dalle scuole dell’infanzia già a partire da questo anno scolastico. E’ già finita, dunque, la “disobbedienza civile” del Veneto alla legge sui vaccini.

Articolo precedenteL’ESPERIENZA IN LIBIA DI JOANNE LIU, PRESIDENTE NAZIONALE MSF
Articolo successivoLEGA SERIE A. PASSA LA LINEA TAVECCHIO. A SORPRESA LOTITO SCONFITTO