ROMA (ITALPRESS) – Con 13.604 citazioni nell’ultimo mese, il presepe si aggiudica, almeno sui mezzi di informazione, il derby delle festività a scapito dell’albero di Natale, che ne ottiene 12.497.
L’altra annosa disputa che divide da sempre il Paese, quella fra pandoro e panettone, vede la schiacciante vittoria di quest’ultimo, con quasi il triplo di menzioni: 8.069 vs 2.705.
E’ quanto emerge da un’analisi su oltre 1.500 fonti, tra carta stampata, radio e tv nazionali e principali emittenti regionali svolta da Mediamonitor.it, piattaforma che utilizza tecnologia e soluzioni sviluppate da Cedat 85, azienda attiva da oltre 35 anni nella fornitura dei contenuti provenienti dal parlato.
Il monitoraggio ha cercato di individuare i temi legati al Natale più ricorrenti sui media dal 20 novembre al 20 dicembre.
In vetta alla classifica stilata da Mediamonitor.it c’è Babbo Natale che, con 20.559 citazioni, precede le voci “presepe/presepio” e “albero di Natale” e stacca nettamente i suoi “concorrenti”, dalla Befana (9° posto, 3.608) a Santa Claus (13°, 2.043) fino a Gesù Bambino (15° e ultima posizione, 1.222).
Al 4° posto la voce “luminarie” (10.200), seguita da panettone e “mercatini di Natale” (6.676), tornati ad animare le città dopo lo stop imposto dalla pandemia lo scorso anno. I regali, croce e delizia di ogni dicembre, sono in 7° posizione (5.896) lasciandosi alle spalle “concerto di Natale” (4.327), Befana e cenone che, con 2.852 citazioni, vince la sfida con il “pranzo di Natale” (12°, 2.134) battuto anche da “pandoro” (11°), mentre la voce “addobbi natalizi” si attesta al 14° e penultimo posto (1.491).
La classifica relativa alle citazioni nelle sole emittenti televisive e radiofoniche negli ultimi 30 giorni vede sempre in testa Babbo Natale, menzionato 3735 volte, seguito da panettone (2.553) e albero di Natale (2.200) che, almeno su radio e tv, si prende la rivincita su “presepe/presepio”, relegandolo ai piedi del podio (1.705).
(ITALPRESS).

Articolo precedenteChiellini “Quello che serviva per finire l’anno al meglio”
Articolo successivoCovid, scoperti dai Nas 308 medici e sanitari non vaccinati al lavoro