AttualitàPolitica

SUGAR TAX, LEGA E 5 STELLE “SI A UNA TASSA SULLE BIBITE ZUCCHERATE”

Condividi

Sugar tax.  Lega e Movimento 5 Stelle hanno approvato un emendamento alla manovra di Bilancio che introduce in Italia la tassa sulle bibite zuccherate, Coca-Cola in primis.

La Commissione Finanze ha dato il via libera a una modifica voluta dalla maggioranza che prevede la sugar tax per coprire l’esclusione del regime Irap per le partita Iva fino a 100mila euro. L’emendamento, a prima firma dell’esponente 5S Carla Ruocco e sottoscritto da alcuni deputati leghisti, prevede come copertura principale la revisione delle spese fiscali. La modifica è ora al vaglio della Commissione Bilancio.

8,5 centesimi di euro su una lattina di Coca-Cola

L’inasprimento fiscale verrebbe modulato in questo modo: mezzo centesimo di euro per ogni grammo di zucchero ogni 100 ml di bibita tra i 5 e i 10 grammi di contenuto di zucchero; per ogni grammo successivo ai 10 di contenuto complessivo, la sugar tax sale a 1 centesimo di euro.

In soldoni su una lattina da 330ml di Coca-Cola (10,4 grammi di zucchero per ogni 100 ml) la sugar tax costerebbe al produttore circa 8,5 centesimi di euro ogni 100ml, quindi tra i 26 ei 28 centesimi a lattina. Non proprio poco.

(Visited 75 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago