Scienza e Tecnologia

STOP INCENDI, LE 10 REGOLE PER SALVARE I BOSCHI

Condividi

Stop incendi. Come ogni anno, gli incendi rischiano di compromettere intere aree boschive provocando effetti negativi a catena. Come evitare allora il ripetersi di questo fenomeno? Ecco 10 regole per salvare i boschi dagli incendi.

Nel 2017, in Italia sono andati in fumo 134.107 ettari di boschi, raggiungendo il primato europeo per numero di roghi. Come evitare allora il ripetersi di questo fenomeno?

ECCO LE 10 REGOLE PER SALVARE I BOSCHI DAGLI INCENDI

1) Evitate di accendere fuochi: non solo nelle aree boscate, ma anche in quelle coltivate o nelle vicinanze.

 

2) Nelle aree attrezzate controllate sempre la fiamma, evitando di accendere fuochi in giornate particolarmente ventose.

 

3) Prima di andare via verificate non solo che il fuoco sia spento, ma anche che le braci siano fredde.

 

4) Non gettate mai mozziconi o fiammiferi accesi dall’automobile e verificate che la marmitta dell’automobile non sia a contatto con erba secca che potrebbe incendiarsi.

 

5) Non abbandonate rifiuti o immondizie nelle zone boscate. In particolare, evitate la dispersione nell’ambiente di contenitori sotto pressione, che con le elevate temperature potrebbero esplodere o incendiarsi facilmente.

 

6) Se avvistate un incendio non prendete MAI iniziative autonome, mantenetevi sempre a favore di vento evitando di farvi accerchiare dalle fiamme.

 

7) Informate SUBITO Corpo forestale (1515) o Vigili del fuoco (115) o anche Polizia, Carabinieri, Prefettura o Comune.

 

8) Siate il piu’ precisi possibile sul luogo dove si è sviluppato l’incendio perché la lotta contro il fuoco è una lotta contro il tempo.

 

9) La maggior parte degli incendi è opera di piromani o di criminali interessati alla distruzione dei boschi, collaborate con la Forestale e con i corpi di Pubblica sicurezza segnalando comportamenti sospetti.

 

10) Condividi anche tu con i suoi amici le regole per tutelare il tuo patrimonio boschivo: una cittadinanza più attenta e cosciente permette un maggiore controllo del territorio.

(Visited 167 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago