Influenza aviaria, uomo contagiato da bovino

Allarme in Texas, negli Stati Uniti d’America, dopo i focolai di influenza aviaria tra i bovini rinchiusi negli allevamenti.

Allarme influenza aviaria negli Stati Uniti d’America. In Texas un uomo ha contratto il virus H5N1 dopo essere entrato in contatto con un bovino. A confermarlo sono state le Autorità Locali. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, il paziente che si sta riprendendo ha lamentato l’arrossamento degli occhi. Oltre a essere in isolamento domiciliare per evitare il contagio, l’uomo sta assumendo un farmaco antivirale.

Intanto, per la prima volta nella storia gli scienziati hanno confermato la presenza della malattia nelle vacche rinchiuse negli allevamenti di Texas, Kansas e New Mexico. Proprio qui gli allevatori stanno lamentando perdite economiche a causa della scarsa produzione di latte. Nel corso degli ultimi anni, la patologia diffusa tra gli uccelli ha infettato perfino foche, lontre, orsi e volpi. Proprio per questo il rischio di una futura pandemia di influenza aviaria non può essere escluso.