Home Attualità Fridays For Future, in piazza a New York anche i capi indigeni

Fridays For Future, in piazza a New York anche i capi indigeni

Fridays For Future, in piazza a New York anche i capi indigeni contro i giganti del mondo

A New York, negli USA, i capi indigeni hanno partecipato al “Fridays For Future” per invitare i leader del mondo a contrastare la crisi climatica.

Anche i capi indigeni hanno partecipato al “Fridays For Future” a New York, negli Stati Uniti d’America, per invitare i leader del mondo a tutelare il pianeta Terra. Gli uomini hanno denunciato che, nonostante la crisi climatica sempre più evidente, Paesi e aziende stanno continuando a distruggere l’Amazzonia. Tra gli striscioni, “Non c’è futuro climatico senza le popolazioni indigene” e “Proteggiamo il nostro polmone verde. Proteggiamo il nostro futuro“.

Ieri, in Italia, invece, lo sciopero per il clima ha coinvolto almeno 70 città: da Milano a Roma, fino a Napoli. Centinaia di ragazzi si sono dati appuntamento in piazza “per gridare ai politici che le soluzioni in campo ambientale ed energetico esistono e che devono ascoltare la nostra voce“.

Articolo precedenteMahsa Amini, ragazza canta “Bella Ciao” per chiedere giustizia. I social: “Non ditelo a Laura Pausini”
Articolo successivoIran, la ragazza diventata simbolo delle proteste dopo video virale è stata uccisa dalla polizia