stadio roma ricorsi respinti

Il principale ostacolo non sembra insormontabile ed è attesa a breve un’accelerata significativa.

Stadio della Roma, il progetto appare sempre più vicino. Il principale ostacolo, quello dei ricorsi, è tutt’altro che insormontabile. E quindi è lecito attendersi, entro la fine di ottobre, la presentazione del progetto da parte del club giallorosso. Come d’altronde aveva annunciato Roberto Gualtieri.

Stadio della Roma, la situazione

La zona di Pietralata, come sede dello stadio della Roma, è stata suggerita con convinzione proprio dal Campidoglio. Anche perché il club giallorosso avrebbbe preferito Ostiense. Per Roberto Gualtieri e la sua amministrazione, le voci sui ricorsi non sono state piacevoli. Il Tar ha però respinto i ricorsi, giudicandoli inammissibili. L’unica possibilità, per i ricorrenti, è di rivolgersi alla giustizia civile, che però ha tempi così lunghi da non poter costituire un ostacolo al progetto. Eventuali ricorsi al Tribunale civile non fermerebbero l’iter amministrativo né i lavori, e al massimo comporterebbero un risarcimento, da parte del Campidoglio, verso gli eredi dei terreni che erano stati espropriati decenni fa. E comunque, solo dopo il terzo grado di giudizio, quindi tra parecchi anni.

Articolo precedenteEnergia, il piano Ue per riformare il mercato. Ma sul disaccoppiamento dal gas Italia più avanti
Articolo successivoElezioni, Renzi in Svizzera con il jet privato: “In 40 minuti ha inquinato più di un cittadino in un anno”