Home Attualità Spazio, avvistato uno strano “oggetto rotante” ai confini della Via Lattea

Spazio, avvistato uno strano “oggetto rotante” ai confini della Via Lattea

Scienziati australiani hanno scoperto una massa rotante nella zona più esterna della Via Lattea: si tratta di “qualcosa di mai visto prima”.

Scienziati australiani affermano di aver scoperto un oggetto rotante sconosciuto nella Via Lattea che sostengono sia diverso da qualsiasi cosa mai vista prima.

I Coldplay lanciano il nuovo singolo “Higher Power” dallo spazio

L’oggetto – scoperto per la prima volta da uno studente universitario – è stato osservato rilasciare un’enorme esplosione di energia radio per un minuto intero ogni 18 minuti.

 


Gli oggetti che pulsano energia nell’universo sono spesso documentati. Ma i ricercatori dicono che qualcosa che si accende per più di un minuto è molto insolito.

Spazio, per la NASA la terra sarà al sicuro dagli asteroidi per almeno 100…

L’oggetto è stato scoperto per la prima volta dallo studente della Curtin University Honors Tyrone O’Doherty in una regione dell’outback dell’Australia occidentale nota come Murchison Widefield Array, utilizzando un telescopio e una nuova tecnica da lui ideata.

 


Il giovane O’Doherty faceva parte di un team guidato dall’astrofisica Dr Natasha Hurley-Walker, del nodo della Curtin University dell’International Center for Radio Astronomy Research.

Gli oggetti che si accendono e si spengono nell’Universo non sono nuovi per gli astronomi e vengono chiamati “transitori”.

 


Ma un oggetto che si è acceso per un minuto intero è  “davvero strano”, ha affermato nel comunicato l’astrofisica Gemma Anderson.

Spazio, la NASA ha scelto lo SpaceX di Elon Musk per il prossimo viaggio…

Ha aggiunto che dopo aver esaminato anni di dati, il team è stato in grado di stabilire che l’oggetto si trova a circa 4.000 anni luce dalla Terra, è incredibilmente luminoso e ha un campo magnetico estremamente forte.

Le teorie su quale potrebbe essere l’oggetto includono una stella di neutroni o una nana bianca, un termine usato per i resti di una stella collassata. Tuttavia, gran parte della scoperta rimane un mistero.

Articolo precedenteClima, Giacarta affonda e l’Indonesia costruirà una nuova capitale
Articolo successivoQuale presidente e quale identikit. Di Fabrizio Pezzani