In Spagna centinaia di rondoni stremati al suolo: è colpa del cambiamento climatico

Le strade di Siviglia e Cordova, in Spagna, invase da centinaia di rondoni stremati a causa del caldo. Nei Parchi di Londra, invece, avvistati uccelli tropicali. Gli esperti: “Colpa del cambiamento climatico”. 

Centinaia di rondoni sono stati ritrovati stremati o morti nelle strade di Siviglia e Cordova, in Spagna. A causare il fenomeno, segnalato da associazioni animaliste e cittadini, sarebbe stata l’ondata eccezionale di caldo delle ultime ore.

Ornitologi, medici veterinari e volontari subito sono andati a soccorrere gli uccelli. Già, perché nel Paese iberico i rondoni sono una specie protetta. E così oltre 400 volatili hanno trovato già riparo nel solo “Centro di Recupero per Animali Selvatici” di Siviglia

A Londra, invece, centinaia di pappagalli e uccellini tropicali hanno invaso i parchi della città.

Poterli ammirare lungo le nostre coste è certamente eccitante, ma non dobbiamo dimenticare che la loro presenza in Inghilterra è il risultato del cambiamento climatico e della conseguente pressione su queste e altri specie di animali in tutto il mondo“, ha spiegato lo staff della Royal Society for the Protection of Birds.

Articolo precedenteIn Groenlandia centinaia di orsi polari sopravvivono senza ghiaccio marino
Articolo successivoSiccità, ecco la ricetta del ministro Cingolani per risolvere il problema