Attualità

Sostenibilità, l’Europa lancia un Codice di Condotta per l’industria alimentare

Condividi

Nell’ambito del progetto Farm to Fork, che si pone di rende la filiera del cibo più sostenibile, verrà inserito un codice di comportamento per l’industria alimentare.

La Commissione europea, insieme a 65 aziende e organizzazioni (26 produttori di alimenti, 14 rivenditori di prodotti alimentari, uno del settore dei servizi alimentari, 24 associazioni) ha lanciato un “Codice di condotta” dell’UE. Vuole essere un punto di riferimento della visione strategica europea a lungo termine per trasformare il modo in cui produciamo, distribuiamo e consumiamo il cibo.

Legge italiana sull’agricoltura biologica, approvata finalmente in via definitiva dal Senato. Ecco cosa prevede

È un capitolo importante all’interno della strategia “Farm to Fork”, che mira a tradurre la transizione verde in azioni concrete per il sistema alimentare, in ogni fase della filiera.

 


Dobbiamo rendere sostenibile il nostro sistema alimentare e dobbiamo farlo presto“, afferma il vicepresidente esecutivo della Commissione europea Frans Timmermans. “Dobbiamo ridurre le emissioni di gas serra e fermare la perdita di biodiversità legata alla produzione alimentare e modellare un sistema alimentare che renda più facile scegliere una dieta sana e sostenibile.”

Il ‘Codice di Condotta’ contiene una serie di impegni volontari per tutte le parti coinvolte, dal ‘campo alla tavola’ (come produttori alimentari, operatori alimentari e rivenditori) e può promuovere il passaggio a modelli più salutari per i consumatori e rispettosi dell’ambiente metodi di produzione per l’ambiente.

“Farming for Future, 10 azioni per coltivare il futuro”. La roadmap del CIB per la transizione agroecologica

Esempi di tali impegni per le aziende includono l’approvvigionamento sostenibile, il miglioramento del benessere degli animali, la riduzione dello zucchero e la riduzione dei gas serra.

La partnership con l’industria alimentare sarà fondamentale per i prossimi passi di questo percorso sostenibile.

Stella Kyriakides, Commissario per la salute e la sicurezza alimentare, afferma: “Una stretta cooperazione tra tutti gli attori è essenziale per ottenere una transizione di successo verso sistemi alimentari sostenibili. Il codice di condotta dell’UE faciliterà questa cooperazione, basandosi sugli impegni già assunti dall’industria alimentare e incoraggiando azioni più ambiziose. L’industria alimentare europea è già nota per la qualità e la sicurezza dei suoi prodotti. Ora dovrebbe diventare anche lo standard d’oro per la sostenibilità”.

 


Altre associazioni e aziende dell’UE nel settore alimentare sono invitate ad aderire al codice di condotta, un’iniziativa che la Commissione percepisce come un punto di svolta.

La Commissione europea presenterà il codice al vertice sui sistemi alimentari delle Nazioni Unite entro la fine dell’anno.

 

(Visited 18 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago