Energia, nell’Ue la produzione elettrica da rinnovabili ha superato quella da gas

Buone notizie sul fronte energetico. Per la prima volta nella storia, nell’Unione europea si è prodotta più energia con eolico e solare che con gas naturale. E anche il carbone è cresciuto men del previsto

Per la prima volta nella sua storia, lo scorso anno l’Unione europea ha prodotto più energia elettrica da solare ed eolico che da gas naturale. Ciò è accaduto “a causa” e “nonostante” la crisi energetica.

A causa della crisi energetica, perché l’impossibilità di rifornirsi di gas russo ha spinto i 27 Paesi Ue a trovare soluzioni alternative.
Nonostante la crisi energetica, perché una di queste soluzioni poteva essere un ritorno al carbone che però nel 2022 è cresciuto solo dell’1% rispetto all’anno precedente.

Rinnovabili in Europa, record di eolico e solare

E dunque, secondo il centro di ricerca Ember, lo scorso anno l’Europa ha prodotto il 22% di elettricità grazie a sole e vento e il 20% utilizzando il gas naturale, uno dei combustibili fossili che causano la crisi climatica.

Col carbone – il più inquinante dei fossili – è stata prodotta il 16% dell’elettricità. Ancora troppo ma, come detto, poteva andare peggio.

Per quanto riguarda la produzione di energia solare, a fare un vero balzo in avanti sono state Grecia e Paesi Bassi. Anche l’Italia ha visto crescere la quantità di energia prodotta dal sole ma meno di altri Paesi europei. Questo a causa dei ritardi nelle procedure di autorizzazione per l’installazione di nuovi impianti di produzione di energia rinnovabile.

Articolo precedenteA Terni, grandi e piccini con disabilità alle giostre gratis
Articolo successivoComunità energetiche ed Europa, due nuovi sportelli aperti al pubblico