siccita come risparmiare acqua fulco pratesi

Piccole accortezze quotidiane che possono aiutare a contrastare la crisi. E per i più drastici, ci sono i consigli del presidente onorario del Wwf.

La siccità e la crisi idrica stanno mettendo in ginocchio l’Italia e la sua economia. Il rischio di affrontare razionamenti idrici è concreto e, per scongiurarlo, ognuno deve fare la sua parte. Fiumi e laghi sono in secca da Nord a Sud e diverse Regioni, come il Lazio, hanno già proclamato lo stato di crisi o di calamità naturale. Una situazione gravissima, analoga a quella del 2017, a cui ognuno di noi è chiamato a porre rimedio. Bastano infatti piccole accortezze nella vita quotidiana per risparmiare acqua. La Protezione Civile e diversi enti locali stanno già facendo da tempo campagne di sensibilizzazione in merito.

 

Ecco tutte le mosse possibili per risparmiare acqua (e per dare al tempo stesso una mano all’ambiente):
– Preferire la doccia al bagno
– Chiudere il rubinetto mentre si lavano i piatti o ci si lava i denti
– Ottimizzare l’acqua corrente e riciclarla quando possibile
– Utilizzare lavatrici e lavastoviglie a pieno carico (preferibilmente di notte)
– Verificare perdite e riparare rubinetti che gocciolano
– Utilizzare il frangigetto (un miscelatore da inserire all’interno che aggiunge aria al getto d’acqua) ai rubinetti. Il suo utilizzo permette di risparmiare fino a 8mila litri d’acqua all’anno
– Applicare il sistema a doppio getto per lo scarico del wc
– Usare detersivi biologicamente degradabili
– Bere acqua del rubinetto anziché in bottiglia
– Lavare l’auto solo quando strettamente necessario, utilizzando un secchio al posto del tubo
– Innaffiare le piante di sera (oltre a non patire le ore più calde, l’acqua evaporerà più lentamente e sarà necessaria una quantità minore)
– Riciclare l’acqua di cottura (può essere utilizzata anche per innaffiare piante e fiori)
– Recuperare l’acqua piovana raccogliendola sul balcone e in giardino (può essere utilizzata per innaffiare piante).

 

Risparmio idrico, le regole drastiche di Fulco Pratesi

Si tratta di piccole, semplicissime accortezze. Se poi il risparmio idrico vi sta particolarmente a cuore, potete seguire i consigli drastici di Fulco Pratesi. A mali estremi, estremi rimedi, ed ecco che il presidente onorario del Wwf Italia propone delle soluzioni riservate solo ai più coraggiosi. “C’è poco da fare: almeno fino a metà agosto dovremmo essere tutti più responsabili e capire quanto è preziosa l’acqua che usiamo tutti i giorni“, ha spiegato Pratesi al Corriere della Sera. Nell’intervista, il presidente onorario del Wwf spiega: “Non faccio una doccia da anni, mi lavo tutti i giorni viso, ascelle e punti critici, ma con spugna e barattoli, in modo da non sprecare l’acqua quando scende dal rubinetto. Mani e piedi, rapidissimamente. Per lavare i denti chiudo subito il rubinetto e uso sempre lo stesso bicchiere, con l’acqua per risciacquarmi la bocca prima di buttarla via“.
E ancora: “La barba col rasoio elettrico consuma energia, anche in questo caso faccio cadere l’acqua in un recipiente e poi quando ho fatto la uso per ripassarla sul viso. Non uso mai il phon“.
Massimo risparmio anche per il wc: “Solo per una pipì non si usa lo sciacquone, nemmeno con il bottone più piccolo. Va bene dopo due o tre volte, ma anche quando premo il bottone piccolo penso a quanto servirebbe quell’acqua ai bambini del Burkina Faso o alle donne centrafricane che la vanno a prendere nei pozzi“.
Ancora più drastica la soluzione per quanto riguarda il vestiario: “Cambio le mutande ogni due-tre giorni, comunque controllo, si capisce quando è arrivato il momento. D’estate dormo senza pigiama, così non devo lavarlo. Cambio le magliette solo quando serve. L’acqua è un bene preziosissimo e lavare i panni non significa solo usare l’acqua, ma anche la corrente per stirarli. La lavatrice si fa solo ed esclusivamente a pieno carico“.

Articolo precedenteEcofest 2022, la prima edizione del festival della musica ecosostenibile sbarca a Napoli
Articolo successivoKalipè su Rai2, Massimiliano Ossini: “Dal Monte Bianco insegneremo la vita green”