Living

Shampoo solido, caratteristiche, vantaggi e perché preferirlo ai flaconi tradizionali

Condividi

Utilizzare lo shampoo solido riduce senza dubbio il nostro impatto ambientale. Ma come funziona e come sceglierlo?

Lo shampoo solido è composto da tensioattivi, sostanze che hanno la proprietà di abbassare la tensione superficiale di un liquido, agevolando la bagnabilità delle superfici o la miscibilità tra liquidi diversi, ricavati dall’olio di cocco, burri, attivi cosmetici, sostanze funzionali che vengono aggiunte ai cosmetici per apportare effetti benefici all’organismo, con proprietà specifiche e le varie fragranze.

Caratteristiche e vantaggi

Lo shampoo solido dura più a lungo: con 100 grammi è possibile effettuare 80 lavaggi. E’ un prodotto estremamente ecologico avendo una completa assenza di confezioni plastificate. Sebbene il suo aspetto ricordi quello di una saponetta, lo shampoo solido non è un sapone: il sapone, infatti, è ottenuto dalla reazione tra grassi e soda caustica, in un processo chimico detto di saponificazione.

Altri vantaggi dello shampoo solido, oltre al fatto che è zero waste e quindi un prodotto plastic free che collabora alla lotta contro l’inquinamento, anche se la mancanza di contenitore potrebbe essere considerata un piccolo svantaggio, è rappresentato dalla comodità nel trasporto di quest’ultimo durante dei viaggi.  In questo modo si eviterà sicuramente indesiderate fuoriuscite di liquido dalle vostre pochette da viaggio e, proprio per la sua natura solida, può essere tranquillamente imbarcato in aereo nel vostro bagaglio a mano. In più lo shampoo solido è più economico rispetto a quello liquido: sebbene il prezzo d’acquisto di uno shampoo solido sia superiore in media a quello di uno shampoo liquido la sua durata è nettamente superiore.

Lamazuna, soluzioni zero waste che fanno bene all’ambiente

Come si usa lo shampoo solido

Diversamente da quanto potrebbe sembrare utilizzare questo tipo di shampoo è molto semplice. O lo si può massaggiare prima sulla mano utilizzando successivamente la schiuma creatasi, come se fosse un normalissimo shampoo, oppure si può passare direttamente sul capello per poi risciacquarlo.

Makeup, tracce di plastica in rossetti e mascara. Il rapporto di Greenpeace

Alcune delle migliori marche

  1. Lamazuna. Marchio francese che produce e vende prodotti per l’igiene personale naturali. Gli shampoo solidi di Lamazuna sono realizzati dalla giovane Laëtitia con ingredienti naturali al 100%, completamente vegetali e confezionati in un astuccio di carta, disponibili in cinque formulazioni diverse.
  2. Secret de Provence. Gli shampoo solidi dell’azienda francesce Secrets de Provence sono a forma di ciambella e sono disponibili in cinque diverse formulazioni: per capelli normali, per capelli secchi, per capelli grassi e nella versione antiforfora e per i capelli dei più piccoli. Certificati Ecocert e Cosmébio, questi shampoo solidi sono adatti anche a chi ha scelto uno stile di vita vegan.
  3. Stop The Water While Using Me. Lo shampoo solido Warterless è minimal sia nel packaging sia nella formulazione: oltre ad essere formulato con ingredienti naturali e vegan, non contiene alcuna fragranza o conservante ed è adatto a tutti i tipi di capelli.
  4. Officina Naturae. Realtà italiana che da diversi anni propone prodotti per l’igiene personale e per le pulizie totalmente naturali e vegan. Gli shampoo solidi di Officina Naturae sono proposti in due versioni: nutriente e protettivo per capelli fini e delicati e rinforzante e illuminante per capelli stressati.
  5. Lush. Rivenditore di cosmetici britannico, con sede a Poole, nel Regno Unito. L’offerta di shampoo di Lush è davvero ampia, ci sono tantissimi shampoo tra cui scegliere per capelli con esigenze di diverso tipo.
(Visited 16 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago