Di Giammarco Spirito

Roma. Si interrompe la marcia fin qui inarrestabile dell’Inter che fallisce la quinta vittoria consecutiva. A Bologna nell’anticipo serale del primo turno infrasettimanale della stagione, gli uomini di Spalletti rischiano grosso contro un Bologna ben messo in campo da Donadoni.

I felsinei dominano il campo per larghi tratti della partita e appaiono molto più ispirati e determinati dei nerazzurri e possono contare su un Verdi scatenato che prima coglie un palo, poi realizza il gol del momentaneo vantaggio (32 pt).

Anche nel secondo tempo l’Inter appare molle, e viene salvata da Icardi (32 st) su calcio di rigore, per fallo di Mbaye su Eder, concesso dall’arbitro e confermato dalla Var. Nelle interviste del dopopartita Donandoni ha fortemente protestato:” Rigore ingiusto, siamo stati derubati”.

Il Bologna veniva da due sconfitte consecutive ( Napoli e Fiorentina) e aveva la assoluta necessità di risalire la classifica.

Nel turno di mercoledì spiccano le sfide Juventus-Fiorentina e Lazio-Napoli che sembrano destinate a chiarire le aspirazioni di scudetto di bianconeri e partenopei.

 

Formazioni:

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Donsah, Pulgar, Taider; Verdi, Palacio, Di Francesco; All.: Donadoni.

A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Brignani, De Maio, Frabotta, Krafth, Nagy, Poli Crisetig, Petkovic, Destro, Okwonkwo.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Vecino, Borja Valero; Candreva, Brozovic, Perisic; Icardi; All.: Spalletti.

A disposizione: Padelli, Berni, Ranocchia, Santon, Vanheusden, Dalbert, Gagliardini, Joao Mario, Karamoh, Eder, Pinamonti.

Articolo precedenteRassegna Stampa – Playlist
Articolo successivoTRIBUNALE BOCCIA CANCELLERI IN SICILIA. FICO DICE NO GRILLO