Scuole, Sen. Floridia: “Devono restare aperte, stiamo cercando di aiutare ricordando che il problema è il tracciamento”

43
0

Emergenza sanitaria e scuole: DAD o in presenza? “Tenendo la linea dura di lasciare le scuole aperte, stiamo cercando di aiutare ricordando che il problema è il tracciamento”, Senatrice Barbara Floridia, Sottosegretaria di Stato al Ministero dell’Istruzione.

“Sono fortemente per tenere le scuole aperte perché davvero la catastrofe culturale ed emotiva che i ragazzi hanno subito per colpa del Covid e per inevitabili chiusure fisiche della scuola hanno provocato. – spiega a TeleAmbiente la Sottosegretaria di Stato al Ministero dell’Istruzione, Barbara FloridiaNessuno ha la benda sugli occhi per quanto riguarda le criticità che ci sono in un momento come questi in cui i contagi aumentano. Tenendo la linea dura di lasciare le scuole aperte, stiamo cercando di aiutare presidi e scuole nella gestione, ricordando che il problema è il tracciamento piuttosto che nelle scuole che, con tutte le difficoltà del caso, funzionano molto bene rispetto ad altri ambienti lavorativi. Abbiamo già fornito risorse per il tracciamento e speriamo che i territori ne vedano ben presto i benefici. Sto cercando di sollecitare affinché arrivino il prima possibile le mascherine ffp2 che il Ministero della Sanità suggerisce in caso di autosorveglianza”.

Piano Rigenerazione Scuola, Sen. Floridia: “Una visione unica per imparare ad abitare il mondo in modo nuovo”

Oltre a fronteggiare l’emergenza sanitaria “ci sono oggi investimenti significativi per la scuola” afferma la Senatrice Floridia facendo riferimento anche al Piano Rigenerazione Scuola. E aggiunge: “Ci sono alcune risorse che dobbiamo spendere e stiamo dando nell’immediato per l’emergenza. Nel PNRR e nel Piano Rigenerazione Scuola ci sono risorse che arriveranno più lentamente perché hanno bisogno di un percorso più complesso e completo, ma saranno risorse come la realizzazione di scuole nuove o la messa a punto di altri ambienti che serviranno a migliorarne la qualità. Questo è bene che si sappia perché non tutto è risolvibile nell’immediato“.

Articolo precedenteRoma, la Locanda dei Girasoli verso la riapertura ma in una nuova sede
Articolo successivoRoma, ipotesi ecopass per combattere lo smog in città