La Fondazione Agnelli ha presentato Eduscopio 2021, il report che analizza le performance di licei e istituti superiori romani in termini di preparazione all’università e al mondo del lavoro. Tante conferme ma non mancano le new entry. 

Il miglior liceo classico di Roma è l’Ennio Quirino Visconti. Il miglior scientifico è il Righi, mentre il periferico Amaldi di Torre Gaia si afferma come il miglior liceo linguistico della Capitale. E’ quanto emerge dalla classifica Eduscopio 2021, stilata dalla Fondazione Agnelli, che ogni anno presenta i risultati delle performance degli istituti superiori italiani.

La classifica prende in esame gli esiti universitari o lavorativi degli studenti uscirti dai diversi istituti. L’obiettivo è quello di capire quale scuola prepara meglio all’università o al mondo del lavoro.

Risultati che senz’altro influiranno nella scelta dei futuri liceali e studenti degli istituti professionali. Tra qualche settimana, infatti, partiranno i primi open day che permetteranno agli studenti delle scuole medie inferiori di entrare e conoscere da vicino gli istituti superiori.

Licei romani: il Visconti rimonta, stabile il Righi.

Nella capitale, sul fronte della formazione classica, nella prima posizione troviamo l’Ennio Quirino Visconti che conquista due posizioni rispetto allo scorso anno quando si trovava sul gradino più basso del podio dei licei classici romani. Seguono il Tasso – che lo scorso anno primeggiava – e il convitto nazionale Vittorio Emanuele II che balza al terzo posto nonostante lo scorso anno non fosse nemmeno nella top 10.

Sul fronte del liceo scientifico, in classifica troviamo – dopo il Righi che non schioda dalla prima posizione ormai da anni – il liceo Morgagni che sale di una posizione rispetto allo scorso anno, lasciando il terzo posto al liceo Cavour. Sempre sul fronte scientifico ma sull’indirizzo scienze applicate, il risultato cambia notevolmente: qui a svettare sono il Peano, il Labriola e al terzo posto il Vittorio Colonna.

Per quanto riguarda i licei delle scienze umane, nessuna differenza tra l’indirizzo generico e quello delle scienze sociali: in entrami i casi a svettare è il Giordano Bruno. Novità assoluta, invece, per i licei linguistici dove la classifica è dominata dal liceo Amaldi che lo scorso anno non compariva tra le prime dieci posizioni.

Istituti tecnici: gli studenti del Cattaneo e del Tor Carbone hanno le migliori performance lavorative

Il rapporto Eduoscopio 2021 prende in esame, oltre ai risultati universitari degli ex studenti liceali, anche le performance di chi viene dagli istituti tecnici e professionali. In questo caso a prevalere è la capacità di formare giovani diplomati in grado di competere nell’intricato mondo del lavoro.

 

Qui tra gli Istituti professionali a indirizzo industria e artigianato si riconfermano il Cattaneo al primo posto e poi, a seguire, il Piaget e il Carlo Urbani. E’ il Croce Aleramo, invece, il miglior istituto tecnico economico. Mentre sul fronte dei professionali legati ai servizi, scala tre posizione e arriva primo il Tor Carbone.

Articolo precedenteRoma, effetti del nuovo codice della strada: meno monopattini sui marciapiedi e più controlli
Articolo successivoTorna la Settimana del Sole in Classe dal 15 al 20 novembre. Iscrivi la tua scuola!