Roma e Dintorni

Scomodo, i ragazzi sognano una città diversa: “Questa è la nostra idea, tu hai la chiave” VIDEO

Condividi

Scomodo. “Abbiamo sempre sognato una città diversa, più viva e inclusiva, e che offra nuovi spazi di incontro, cultura e socialità per tutti”, l’appello dei ragazzi di “Scomodo”,  il primo giornale studentesco del Paese, con 400 penne  e 128.000 copie stampate, e la campagna “Roma si fa spazio”. VIDEO

"Vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare. Non vogliamo essere subito già così sicuri. Non vogliamo essere subito già così senza sogni." Pier Paolo PasoliniIn questo LINK -> Spazioscomodo.org potete sostenerci nella costruzione di uno spazio di 2000mq all'Esquilino. Aggregazione, giornalismo under25, iniziative culturali nel cuore di Roma.

Pubblicato da Scomodo su Martedì 30 aprile 2019

“Vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare. Non vogliamo essere subito già così sicuri. Non vogliamo essere subito già così senza sogni” , Pier Paolo Pasolini.

I ragazzi di Scomodo con questo post sulla loro pagina Facebook  invitano tutti a sostenere la loro campagna “Roma si fa spazio”, per chiedere il sostegno della cittadinanza a un progetto che “non c’è” ma “che sarà frutto di una progettazione partecipata” che intende coinvolgere tutti: “noi, voi e oltre quaranta architetti da più paesi europei”.

Scomodo, i ragazzi lanciano la campagna “Roma si fa spazio”

In un video lancio della campagna per raccogliere donazioni, uno dei giovani di “Scomodo” racconta che “al centro ci sarà la redazione e tutt’intorno: uno studio di registrazione, una sala prove, uno spazio per dipingere e creare, un piccolo pub, una biblioteca, una sala studio aperta 24 ore, una cucina per tutti, un parco giochi per i bambini, una rampa da skate indoor, un palco per jam session e live jazz ala techno e sei  bagni”.

Una sede di 2.000 mq, già esistente e inserita all’interno del complesso autogestito “Spintime Labs“, nel quartiere Esquilino, è quella che i redattori del giornale studentesco “Scomodo” vogliono riqualificare per trasformare nella loro redazione, che sia però anche un grande spazio culturale aperto a tutti.

Rave Clandestino di Musica Classica, Roma. 12 ore di musica no stop negli spazi di Spintime Labs

Il progetto “non c’è”, ma la sede già esiste ed è un seminterrato abbandonato sito in Via Statilia, ampio 2.000 mq. Qui sorgerà lo “spazio”, grazie all’aiuto degli “architetti dello studio Alvisi – Kirimoto, che collaborano con Renzo Piano, fanno progetti in tutto il mondo, e hanno partecipato alla progettazione dell‘Auditorium“.

Scomodo, gli studenti romani liberano Palazzo Nardini VIDEO

“Qualche settimana fa abbiamo preso una decisione molto importante: costruiremo uno spazio per tutti, e lo faremo con la città!

Sostieni i ragazzi di scomodo LINK

Evento Facebook: Spazioscomodo: giorno 1. Si comincia!

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago