Elisabetta Canalis visita il canile di Olbia:

Durante le sue vacanze in Sardegna, l’ex velina ha visitato il rifugio di Olbia dedicato agli amici a quattro zampe: “Non posso descrivere le emozioni che ho provato vedendo questi animali”.

Elisabetta Canalis ha visitato il canile di Olbia, in Sardegna, per sensibilizzare sull’adozione consapevole degli amici a quattro zampe. L’ex velina, originaria di Sassari ma da anni residente negli Stati Uniti d’America con il marito Brian Perri e la figlia Skyler, è da sempre amante degli animali. Proprio per questo la show-girl ha deciso di dedicare qualche ora delle sue vacanze al rifugio sardo gestito dalla Lida.

Non posso descrivere le emozioni che ho provato vedendo questi cani e gatti che sono stati salvati dall’indifferenza e dalla cattiveria di certe persone. Dietro ognuno di loro c’è una storia a sé, alcuni sono stati confiscati a persone che li legavano a catene di 15 centimetri, altri arrivano da campi nomadi e riportano segni di bruciature (parliamo di cuccioli di pochi mesi). Altri vengono comprati a persone con problemi mentali che purtroppo non sono in grado di prendersene cura e arrivano in condizioni pessime, altri ancora sono cani che arrivano da campagne pieni di zecche e malattie, altri sono i cani di allevamenti che non sono stati venduti (e che vengono buttati via perché ormai troppo grandi)“, ha scritto sui social Elisabetta Canalis.

Ed ecco perché, secondo la conduttrice, è fondamentale riflettere bene prima di aprire la porta a un coinquilino a quattro zampe: “I cani sporcano, abbaiano e distruggono scarpe e mobili nei primi mesi di vita se non si ha la pazienza di insegnargli a stare in casa. I cani crescono, hanno bisogno di camminare tutti i giorni, si ammalano come noi e hanno bisogno di un veterinario, vogliono stare con noi perché adorano la nostra compagnia e ne sentono la mancanza. I cani non sono pupazzi per i bambini”.

Elisabetta Canalis: “I cani ti vogliono bene a prescindere”

Quello dell’ex velina è un appello a 360 gradi perché un cane è per sempre, incluse le giornate di Capodanno, Natale e Ferragosto.

Vorreste portare in viaggio il vostro cane? Sappiate che le compagnie aeree non sono collaborative e che tendono a non volerli a bordo attraverso mille restrizioni. I cani sono anche la parte più serena e stabile della nostra vita, non ti fanno sentire solo e ti vogliono bene a prescindere. Avere un cane aiuta a essere più socievoli e ci spinge a fare esercizio quotidianamente“, conclude Elisabetta Canalis.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisabetta Canalis (@littlecrumb_)

Articolo precedenteElezioni politiche 2022, Sergio Costa: “Sono candidato con il M5S per il Senato”
Articolo successivoCrollo sulle Dolomiti bellunesi, nessuna persona coinvolta. VIDEO