AttualitàGood News

Salmo dona 10 mila piantine per dare nuova vita alla Sardegna dopo gli incendi

Condividi

Diecimila piantine di ulivo per dare nuova vita alla Sardegna. Maurizio Pisciottu, in arte Salmo, ha donato alle popolazioni colpite dagli incendi in Sardegna – in particolare la città di Oristano e la sua provincia – 10mila piantine d’ulivo da distribuire in tutto il territorio.

Un nuovo gesto di solidarietà da parte del rapper che aveva già mostrato vicinanza alla sua Regione proponendo un concerto con raccolta fondi da destinare a coloro che hanno perso tutto a causa dei roghi nel Montiferru e in Planargia.

Incendi, non si ferma la “stagione delle fiamme” in tutta Europa

L’iniziativa è stata annunciata dalla Croce Rossa – Comitato di Oristano sulla sua pagina Facebook.

Incendi e inquinamento marino, come le fiamme stanno devastando terra e mare

“Salmo per la Sardegna – si legge nel post – Maurizio Pisciottu in arte Salmo dona alle popolazioni colpite dagli incendi 10.000 piantine d’ulivo e delega Croce Rossa Italiana – Comitato di Oristano allo smistamento e alla distribuzione in tutto il territorio colpito dagli incendi. Ettari di boschi andati in fumo. Un popolo messo a dura prova che senza nessun potere guarda cadere a pezzi gli sforzi di una vita, case e aziende e vede morire i propri animali senza riuscire a salvarli. Tutto questo spezza il cuore non solo di chi vive in prima persona questa triste devastazione, ma di tutti i sardi che vedono la loro terra come una madre da proteggere e da amare. Ma le difficoltà tirano fuori il vero carattere dei sardi e davanti alla Sardegna che brucia, arriva un grande gesto di solidarietà”.

 

(Visited 31 times, 1 visits today)

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Teleambiente.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi di teleambiente.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Stefano Zago